menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Massimo Bettiol

Foto di Massimo Bettiol

Scandola a centro classifica dopo la prima tappa del Neste Rally Finland

L’impegnativo debutto sulle insidiose prove speciali finlandesi si chiude con una settima posizione nella classe WRC2 per il pilota veronese, che nella seconda giornata cercherà di risalire la graduatoria

Un miglior tempo nella prova iniziale di giovedì sera, un'altra prima posizione nella chiusura di venerdì sera. In mezzo le inevitabili difficoltà nell’affrontare un rally completamente nuovo e diverso da quelli frequentati in parecchi anni di competizioni. Scandola-Ferrara, a bordo della loro Škoda Fabia R5, erano consapevoli che il Neste Rally Finland sarebbe stata una gara difficile, una sfida che richiede esperienza. Le medie superiori ai 115 km/h non permettono errori e incertezze. I dossi, la ghiaia, i boschi che delimitano i tratti cronometrati sono pieni di insidie e anche l’ex Campione Italiano si è approcciato con umiltà.
Con questo passo il Pilota veronese ha lottato nella parte alta della classifica, poco dietro ai piloti locali. A metà della giornata, durante una staccata, si è però rotta la parte interna di un cerchio e il problema ha fatto perdere parecchi secondi. Alla fine il settimo posto tra le WRC2, a un solo minuto dal podio, può essere visto come un buon risultato.

Foto di Massimo Bettiol-2

“È stata una giornata molto lunga e molto impegnativa con 12 tratti cronometrati e il meteo variabile - ha detto Umberto Scandola -. Passare per la prima volta sulle prove a 150 km/h, quando nelle ricognizioni si prendono le note a 50, vuol dire correre sempre con la massima attenzione, perché a differenza di chi ha più esperienza della gara a noi mancano un po’ di riferimenti. Devo però dire che è stato molto bello e affascinante. Stamattina siamo partiti con l’idea di affrontare il primo passaggio senza prendere troppi rischi, per poi cercare di alzare un po’ il ritmo nella ripetizione delle prove. Peccato per il problema al cerchio che ci ha fatto perdere secondi preziosi, se no probabilmente saremmo riusciti a finire qualche posizione più avanti. Ma si sa i rally sono fatti così. All’assistenza stiamo verificando tutto e modificando un po’ il setup della Fabia per cercare di migliorare nella seconda tappa di domani”.

Foto di Massimo Bettiol-4

Sabato 29 lo start è previsto per le ore 07.20 e l’arrivo alle 21.24, dopo 573,55 km di cui 132,34 cronometrati che compongono le 8 prove speciali. Compresa la mitica Ouninpohja di 24 km, velocissima e con dossi da brivido.

Foto di Massimo Bettiol-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento