Parma - Hellas Verona, le probabili formazioni | Out Veloso e Dawidowicz

Il regista portoghese e il difensore polacco non parteciperanno alla trasferta del Tardini per infortunio, possibile dunque il debutto dal primo minuto del giovane prelevato dal Manchester City

Miguel Veloso - Foto d'archivio

La Serie A 2020 -2021 arriva alla terza giornata, che alle ore 15 di domenica 4 ottobre metterà di fronte allo stadio Tardini Parma ed Hellas Verona. 

Non è stato un grande inizio di campionato per la formazione guidata da Liverani, che dopo aver subito una sonora sconfitta a Bologna, è stata superata in casa anche dal Napoli. I ducali attualmente occupano l'ultimo posto in compagnia del Crotone e contro gli scaligeri cercheranno di conquistare i primi punti della loro stagione. 
Diversa situazione per i ragazzi di Juric, che si trovano a punteggio pieno grazie anche alla vittoria a tavolino ottenuta sulla Roma. I gialloblu sono ancora in fase di "costruzione" per quanto riguarda il mercato e stanno cercando di ritrovare quegli automatismi che li hanno resi una delle più belle sorprese della passata stagione. 

I PRECEDENTI - Le due formazioni si scontrate al Tardini, nella massima serie, in 8 occasioni, che hanno visto vincere 3 volte i padroni di casa e 2 gli ospiti, mentre 3 sono i pareggi. 

QUI PARMA - Con Iacoponi squalificato, Inglese, Cornelius e Scozzarella da valutare per i rispettivi acciacchi, Liverani dovrebbe schierare in attacco l'atipica coppia Gervinho-Karamoh, supportati da Kucka. Gagliolo e Bruno Alves dovrebbero essere al centro della difesa, con ai lati Laurini e Pezzella, mentre in mediana dovrebbero partire Grassi, Brugman e Kurtic. 

QUI HELLAS VERONA - «Il nostro percorso? Siamo contenti di quanto ottenuto finora, ma abbiamo ancora grandi margini di miglioramento. Vincere a Parma non sarà facile, ma sicuramente ci proveremo. Abbiamo ancora qualche defezione, ma speriamo di recuperare quanti più giocatori possibili nelle prossime settimane. Il Parma ha cambiato poco rispetto alla scorsa stagione, e questo può essere un vantaggio, ma anche noi abbiamo le nostre qualità e le metteremo in campo. Gervinho e Karamoh hanno caratteristiche diverse da quelle degli attaccanti affrontati sinora: servirà grande attenzione in difesa.
Veloso non sarà della gara, perché lamenta un lieve infortunio, mentre Dawidowicz deve ancora trovare la piena forma fisica: dietro ci saranno Lovato, Günter e Cetin. Di contro abbiamo a disposizione Salcedo, rispetto alla gara contro l'Udinese. Lazovic? Sto ancora riflettendo sull'opportunità di impiegarlo dall'inizio o a gara in corso, ma Dimarco si sta dimostrando molto affidabile. Favilli? Giocherà ancora lui al centro dell'attacco, ha segnato la scorsa gara e ha fatto una buona settimana di preparazione. Tanti dei nuovi li stiamo 'scoprendo' giorno dopo giorno, in generale sono soddisfatto degli ultimi giorni di allenamento.
La vittoria sull'Udinese? Non era facile fare gol, contro una squadra di quel tipo. E non aver subito reti in due gare contro ottimi attaccanti è un'ottima cosa. Il completamento della 'rosa'? Questo è un 'mercato' difficile per tutti, sapevamo non sarebbe stato semplice muoversi in questa sessione. Ora vogliamo dare grande fiducia ai nuovi arrivati, nelle cui recenti interviste ho percepito nitidamente tanta voglia di dimostrare il proprio valore. La Società è sana e vuole rimanere tale, il nostro 'mercato' si muove coerentemente in questa direzione». 
Queste le parole di Ivan Juric in conferenza stampa. Come riportato da un comunicaro della società, Veloso ha riportato la lesione parziale minore del muscolo soleo del polpaccio sinistro e Dawidowicz invece ha accusato un risentimento muscolare al flessore della coscia destra, pertanto entrambi non saranno della partita, così come probabilmente Magnani, Danzi, Benassi, Empereur e Di Carmine. Probabile dunque che in mezzo al campo possa debuttare Ilic al fianco di Tamezè, con Faraoni a destra Dimarco e Lazovic in ballottaggio per la fascia sinistra. Il serbo potrebbe anche essere schierato dietro Favilli (che dopo la cessione di Stepinski è diventato la prima scelta), dove però dovrebbero giocare Zaccagni e Barak, con Salcedo pronto a subentrare. 

ARBITRO - Antonio Giua di Olbia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante veronese: "Chiuso.. fino a sepoltura del nostro amatissimo Giuseppe Conte"

  • Senza patologie, 55enne morto per Covid. La moglie: «Questo mostro c'è»

  • Cena all'alba da tutto esaurito in un ristorante di Verona: bollito e pearà alle ore 5.30

  • Nuovo Dpcm, c'è la firma del premier Conte: stop servizio al tavolo nei locali dalle ore 18

  • Regioni contro il Dpcm, la lettera: «Chiusura ristoranti alle 23, cinema e palestre aperti»

  • Ripescato dai pompieri un cadavere nel fiume Adige a Verona: si tratta di una donna 55enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento