Ancora 3 a 0 per la Calzedonia che conquista tre punti fondamentali a Forlì

Quarta vittoria consecutiva per la Bluvolley Verona che domenica a Forlì si è imposta per 3 a 0 contro la CMC Romagna. Una partita comunque molto combattuta che ha visto tra i protagonisti principali Simone Anzani, il quale ha conquistato il suo primo titolo di MVP della stagione

CMC ROMAGNA - CALZEDONIA VERONA 0-3 (25-27, 23-25, 27-29)

CMC ROMAGNA: Mengozzi 2, Ricci 2, Cavanna 2, Della Lunga 11, Van Garderen 4, Polo 7, Koumentakis 11, Goi (L), Torres 9, Boswinkel 6, Bari (L), Perini De Aviz. Non entrati Zappoli. All. Kantor.

CALZEDONIA VERONA: Zingel 9, Kovacevic 13, Pesaresi (L), Lecat, Spirito, Baranowicz, Starovic 11, Bellei 1, Sander 14, Anzani 11. Non entrati Gitto, Frigo, Bucko. All. Giani.

ARBITRI: Cesare, Vagni.

NOTE - durata set: 34', 28', 32'; tot: 94'.

La Calzedonia Verona conquista la sua quarta vittoria consecutiva per 3 a 0. Dopo i successi contro Padova, Milano e lo Zwolle, anche la CMC Ravenna cade contro la formazione gialloblù guidata da coach Giani che a Forlì si impone con il massimo scarto. Una prova di forza dei gialloblù, capaci di conquistare tutti i set con il minimo vantaggio, due dei quali ai vantaggi, uno per 25 a 27 e uno per 27 a 29. I gialloblù hanno saputo accelerare nei momenti cruciali dei parziali mettendo tre punti preziosissimi nella propria classifica. I venti punti totali mantengono la Calzedonia agganciata a Trento, ospite martedì al PalaOlimpia.

Coach Giani conferma la formazione che ha conquistato le ultime due vittorie con Baranowicz in cabina di regia, Starovic opposto, Anzani e Zingel centrali, Kovacevic e Sander schiacciatori e Pesaresi libero. Kantor, invece, manda in campo Cavanna palleggiatore, Torres opposto, Mengozzi e Polo centrali, Koumentakis e Van Gardener schiacciatori e Bari libero.

Il match inizia con l’ace di Uros Kovacevic, subito incisivo dalla linea dei nove metri. Torres, dall’altra parte della rete, risponde con lo stesso fondamentale per il primo vantaggio dei padroni di casa che passano sul 3 a 2. Torres mette a segno quattro dei sei punti di Ravenna (6-3), poi Giani interrompe il gioco sul 9 a 4.

Al rientro in campo arrivano due errori dei romagnoli che al time out tecnico arrivano in vantaggio sul 12 a 8. La CMC allunga ancora, fino al 20 a 15 poi arriva la grande rimonta della Calzedonia che va a segno in sequenza con Anzani, Sander, Anzani, Starovic e ancora Anzani, sempre con il fondamentale del muro. I gialloblù mettono a segno un break di 1 a 9, arrivando fino al 21 a 24. Torres e compagni non si scompongono e recuperano fino al 24 a 24, conquistato dall’opposto proprio al servizio. Sander e l’errore di Koumentakis chiudono il parziale sul 25 a 27.

Zingel firma il primo vantaggio di Verona in apertura di secondo set, fermando Mengozzi al centro per il 2 a 3. La Calzedonia conquista il primo break di vantaggio sul 7 a 9, dopo l’attacco di Sander che in diagonale colpisce da posto quattro. Anzani si conferma spietato dal centro (8-10), poi Sander firma l’8 a 11, giocando perfettamente sulle mani del muro avversario. Al rientro in campo dopo il time out tecnico arriva il più 4 per la Calzedonia (errore di Koumentakis) ma Ravenna recupera punto dopo punto, pareggiando con Rosso sul 17 a 17 e passando a condurre con Boswinle l’azione successiva. La gara si fa nervosa, Ravenna va +2 (22-20) con Koumentakis ma la Calzedonia mette a terra quattro punti consecutivi arrivando a conquistare la prima palla set con due punti di vantaggio (22-24). Sander chiude il parziale, sul 23 a 25.

Nel secondo parziale, la Cmc conquista subito due punti di vantaggio. Le due formazioni non sbagliano un colpo in attacco e le due squadre arrivano distanziate nel punteggio sul 7 a 5. L’errore di Koumentakis e il muro di Anzani riportano tutto in parità, poi il centrale gialloblù firma il vantaggio sul 7 a 8. I gialloblù continuano a macinare gioco, si portano sul 9 a 12 con la pipe di Kovacevic ma il successivo turno al servizio di Della Lunga rimette tutto in discussione (12-12). Zingel firma due muri consecutivi (12-15), Ravenna risponde. Finale entusiasmante, equilibrato. L’invasione di Kovacevic regala la prima palla set a Ravenna ma subito dopo arriva la prima occasione di chiudere il match per la Calzedonia (24-25). Sander mette giù due palle consecutive, i quattro tocchi finali della CMC consegnano la vittoria ai gialloblù. 

Simone Anzani ha conquistato il suo primo titolo di MVP della stagione. A Forlì, il titolo se l’è portato a casa lui ma al termine della partita lo condivide subito con tutti i suoi compagni di squadra. “Sono contento perché sono riuscito a dare un contributo importante alla squadra – ha dichiarato Anzani – ma i complimenti vanno anche a tutti i miei compagni di squadra perché siamo stati bravi a stare lì anche nei momenti di difficoltà”.

Sul match contro la CMC, Anzani prosegue: “Sono contento per come siamo riusciti a girare una partita che se guardiamo l’inizio sembrava ci sfuggisse di mano, un po’ la fotocopia dello scorso anno. Nel primo parziale siamo stati bravi, sotto 20 a 15, a recuperare con determinazione. Poi, durante il match, ci siamo fatti innervosire da qualche decisione arbitrale, cosa che non dovrebbe succedere, ma alla fine siamo riusciti a conquistare questo importante 3 a 0. E’ una vittoria che ci porta alla sfida contro Trento con positività e carichi, con la consapevolezza che dobbiamo dare sempre il massimo per vincere le partite”.

Il prossimo match di campionato sarà contro Trento, martedì alle 18.00. “Sarà un passaggio importante per il nostro girone di andata – ha continuato Anzani - Guardando la classifica, siamo terzi a pari merito con Trento e a tre punti dalle prime. Il nostro cammino è stato importante fino ad ora e la gara di martedì potrebbe confermare la nostra crescita. Martedì ci giochiamo il terzo posto, dobbiamo pensare a noi stessi e non agli altri. Siamo una squadra in crescita, non dobbiamo avere paura di nessuno giocando con aggressività fin dallo 0 a 0".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Senza cinture al momento dello scontro: grave la bimba, indagata la madre

Torna su
VeronaSera è in caricamento