menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marcelletti alla prima sulla panchina delle Tezenis

Marcelletti alla prima sulla panchina delle Tezenis

Marcelletti alla prima sulla panchina delle Tezenis

I giallobl giocano a Faenza contro l'Andrea Costa. Villafranca con Corno di Rosazzo

Quella di domenica pomeriggio a Faenza, contro Imola, non sarà probabilmente la partita della svolta dopo aver richiamato l’indimenticato Franco Marcelletti, ma sicuramente sarà importantissima per la classifica e per lo spirito. Effettivamente il “nuovo coach” ha in mano la squadra da martedì e francamente non può averla trasformata in così poco tempo, probabilmente i primi significativi cambiamenti si avranno sabato 20 novembre al PalaOlimpia contro la corazzata Udine.
 
Tuttavia la prima cosa che si avrà già contro Imola è certamente un gioco più corale ed una difesa più stringente ed asfissiante. Infatti servirà molto più di ciò che si è visto finora per abbattere l’Andrea Costa, squadra che forse non avrà una buona posizione in classifica (è una scalino sopra Verona) ma sicuramente pericolosa e con una grandissima voglia di rivalsa. Imola è una squadra molto corta, con neanche 10 punti di media dalla panchina, ma con due ottimi giocatori per la categoria e due buoni comprimari come l’italo-argentino Prato e lo svedese Ringstrom. Whiting è il trascinatore, con 23 punti di media, guardia da quasi 5 rimbalzi ma sorprendentemente con uno scadente 23% dalla lunga distanza. Il centro nigeriano Ebi è invece il punto di riferimento sotto canestro, con quasi 9 rimbalzi a gara, ma con 4 palle perse. Insomma, le premesse per un eventuale colpaccio ci sono tutte.

 
Villafranca accoglie domenica Corno di Rosazzo a pari punti in classifica, in egual misura domani San Bonifacio gioca in casa contro una Bergamo con la stessa posizione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento