rotate-mobile
Sport

La Marmi Lanza non si ferma e risale la classifica

Terza vittoria di fila per i giallobl guidati da un formidabile Lasko, nominato mvp della partita

In duemila cinquecento applaudono ad una vittoria bella, importante, costruita con passione e grande entusiasmo di tutti i gialloblù, conducono i primi due set contro una Castellana spenta, poi nel terzo gli ospiti del PalaOlimpia si riprendono e vogliono provare a vincere anche il quarto parziale. Un superlativo Lasko e un ottimo Zingel permettono la vittoria da tre punti, la terza consecutiva di questo girone di ritorno. Bruno Bagnoli inserisce la formazione già vincente nel turno infrasettimanale a Piacenza, in diagonale Meoni con Lasko, al centro Pajenk e Brunner, schiacciatori Cala e Lotman, libero Smerilli, a bordo campo per sostenere i compagni anche l’infortunato Matteo Bolla. Castellana schiera Falaschi- Guerra, al centro Cozzi e Rak, schiacciatori Dvoranen e Rodriguez, libero Cicola.


Nel primo parziale all’attacco di Cala risponde Guerra (3-3), Lotman è vincente in pallonetto (6-3) e Brunner dal centro trova il 7-4, Cozzi per Castellana e un fallo gialloblù permettono agli avversari il sorpasso al primo tempo tecnico (8-6). Il 9-8 è del capitano Lasko mentre Smerilli si getta oltre alla panchina e strappa applausi (10-9), le due squadre giocano punto a punto. Guerra prova a tenere vicini i suoi (22-21) ma l’ace di Pajenk e l’errore di Milushev consegnano il set ai padroni di casa (25-21). Nel secondo parziale gli scaligeri si ritagliano grande spazio. Castellana è disarmata mentre gli scaligeri non mollano: lo schiacciatore americano segna il + 10 (13-3), Gulinelli effettua diversi cambi ma è sempre Verona a condurre il gioco con Pajenk in primo tempo (20-9 e 22-10) e Cala che serve l’ace del 23-10. Lasko è l’uomo decisivo (25-16). E’ ancora la Marmi Lanza a spingere nell’avvio del terzo parziale nuovo ace di Lasko (4-2) e sempre il capitano che gioca con le mani del muro avversario mentre Castellana chiede il time out 5-2. Al rientro Castellana c’è con Dvoranen dai nove metri è vincente (7-6) così come Rak (8-9). Lasko e Lotman per Verona sono proficui (14-17) ma la formazione di Gulinelli insiste con determinazione (15-19 Milushev), in pallonetto Rak costruisce il 15-22. Bagnoli inserisce Zingel per Brunner, la BCC però conquista il parziale con lo schiacciatore bulgaro (20-25). Nel quarto parziale Zingel si mette in bella mostra con due muri su Patriarca e Rodriguez (3-0), Lasko sempre a muro ferma Dvoranen (4-1) e insiste con l’attacco del (5-2 e 8-4), a Milushev replica Cala (11-7), il capitano tiene alto il ritmo (13-9, 15-11) e Zingel in primo tempo è ancora determinante (16-12), Cozzi ferma Cala (19-16), Lasko scalda il pubblico (22-21) che si alza tutto in piedi per il 25-23.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Marmi Lanza non si ferma e risale la classifica

VeronaSera è in caricamento