Sport

L'estate lunghissima di Mantovani e Sorrentino

Il difensore vorrebbe confrontarsi con una grande piazza, il portiere spera... nell'Arsenal

L'estate lunghissima di Mantovani e Sorrentino

Un'estate travagliata come poche per Stefano Sorrentino ed Andrea Mantovani, rispettivamente portiere e difensore del Chievo Verona. Un'estata contraddistinta dall'incertezza e, soprattutto, dalle continue voci di mercato, dicerie che fino ad oggi non hanno trovato accoglimento.

Per l'esterno difensivo gli estimatori non mancano. Prima è stato cercato dalla Sampdoria dell'ex tecnico gialloblu Mimmo di Carlo, poi si è messa sulle sue tracce la Fiorentina, ma anche il Napoli aveva mostrato un forte interessamento per il giocatore, infine si sono rifatti sotto i viola. Ma fino ad oggi Mantovani non è riuscito ad andare via da Chievo. Adesso il suo procuratore, Graziano Battistini, sembra lanciare un appello al presidente Campedelli ed al diesse Sartori: "Andrea vorrebbe misurarsi in una grande squadra però è ovvio che il Chievo deve essere d’accordo, altrimenti non succederà niente". In altre parole, è il Chievo che tiene bloccato Mantovani in riva alla diga.

Discorso a parte va fatto per Sorrentino. Era il pezzo pregiato del mercato in uscita del Chievo, ricercato da mezza serie A e dall'estero. Volevano servirsi delle sue manone anche Sampdoria e Juventus. Poi il caso Genoa, un lungo tira e molla tra le due società che si è concluso con un nulla di fatto e che ha, a sorpresa, portato il portiere lusitano Eduardo in Liguria. Il problema è che il Chievo era sicuro di dare via Sorrentino e sembra che abbia già firmato un pre contratto per far arrivare a Rubinho del Palermo. Adesso, se i non riuscisse a vendere Sorrentino e se il presidente dei siciliani Zamparini decida di far valere il pre accordo, rischierebbe di trovarsi al via del campionato con due numeri uno.


La scappatoia, comunque, c'è ed è data dall'Udinese. I bianconeri, infatti, stanno piazzando il portiere sloveno Handanovic all'Arsenal e, se dovessero riuscire a cederlo il sostituto designato è prorpio il clivense Sorrentino. Sempre se non sopraggiungono nuovi colpi di scena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'estate lunghissima di Mantovani e Sorrentino

VeronaSera è in caricamento