Giovedì, 21 Ottobre 2021
Sport Borgo Roma / Via Centro

Juventus - Hellas Verona, le probabili formazioni | Del Neri lascia a casa Viviani

Per la delicata sfida dello Juventus Stadium, il tecnico di Aquileia dovrà ancora una volta fare i conti con qualche assenza pesante, mentre Emanuelson probabilmente partirà la panchina dopo la sua prima convocazione

Il campionato di serie A torna dopo la pausa natalizia con al diciottesima giornata, che vede l'Hellas Verona recarsi allo Juventus Stadium dove affronterà i Campioni d'Italia in carica nel match che prenderà il via alle 15 del 6 gennaio. 

La formazione guidata da Massimiliano Allegri, ha chiuso il 2015 con sette vittorie consecutive che l'hanno riportata ai piani alti della classifica, a ridosso delle rivali per il titolo. I bianconeri non intendono arrestare la propria corsa, e neppure rallentare minimamente il passo: consci delle proprie forze, gli juventini metteranno probabilmente in chiaro le cose fin dall'inizio, attaccando e cercando di monopolizzare il gioco. 
Ancora ultimo in classifica, senza nessuna vittoria conquistata finora, l'Hellas sul piano dei numeri e del profilo tecnico sembra una vittima predestinata. La squadra di Del Neri però nelle ultime uscite ha dato importanti segnali di risveglio e la pausa per le festività potrebbe aver dato al tecnico di Aquileia il tempo necessario per sistemare qualcosa sotto il punto di vista tattico. Per tornare da Torino con dei punti servirà l'impresa di chi non ha nulla da perdere. 

I PRECEDENTI - Nessuna vittoria per i gialloblu nei 26 scontri disputati a Torino contro la Juve: i padroni di casa si sono imposti per 22 volte, concedendo solo 4 pareggi. Risale all'anno dello scudetto gialloblu l'ultimo pareggio tra le due formazioni, quando andarono in rete Briaschi e Di Gennaro. Nella passata stagione invece il confronto si chiuse sul 4-0 con le reti di Tevez (2), Pogba e Pereyra. 

QUI JUVENTUS - "Abbiamo il dovere e l'obbligo di vincere, siamo ancora in ritardo: è una partita complicata, come la prima di campionato e l'ultima prima di andare in vacanza. Il campionato quest'anno si deciderà nelle ultime 6 partite, sarà una cronometro, dovremo essere a ridosso della testa nel finale. La quota scudetto? La proiezione è sugli 84 punti, credo che per vincere ne basteranno intorno agli 82. Barzagli è quello più indietro, non ha ancora risolto il problema accusato a Carpi, Mandzukic vedremo se sarà disponibile a Genova, prendersi rischi in questo momento sarebbe da folli. Ho qualche dubbio: Rugani o Caceres? E ancora tra Morata e Zaza. Le fasce? potrebbe giocare Lichtsteiner con Alex Sandro oppure con Evra. Non giocheremo con la difesa a quattro". Massimiliano Allegri in conferenza stampa si lascia andare a qualche piccola anticipazione: Barzagli e Mandzukic non saranno della partita e molto probabilmente non saranno disponibili neppure Pereyra e Lemina. Il tecnico ha escluso anche l'ipotesi della difesa a quattro e Rugani quindi si giocherà il posto con Caceres. A centrocampo sembra tutto definito, a parte il ballottaggio tra Alex Sandro ed Evra, con il brasiliano favorito. In attacco Dybala è certo del posto, Morata meno: ad insidiarlo c'è Simone Zaza. 

QUI HELLAS VERONA - "Un commento sulla Juventus? Ha dimostrato che qualsiasi rimonta è possibile, fino a due mesi fa sembrava che l’Inter fosse la favorita per lo Scudetto, poi la Juventus ha fatto un filotto di sette vittorie, per me loro al momento sono la squadra più forte del campionato. Il ritorno dalla pausa invernale è sempre difficile, contiamo che i bianconeri concedano qualcosa, il Verona dovrà essere bravo a sfruttare queste occasioni. Chiaramente la partita la faranno loro, noi dovremmo essere bravi a difendere e mettere in campo le nostre qualità, come temperamento, voglia e aggressività. Gollini? È una scelta stabile, rispettando Rafael e Coppola, che sono due professionisti seri. L’infortunio di Pisano? E’ una cosa tutto sommato abbastanza leggera, abbiamo ritenuto meglio non rischiarlo perché domenica c’è un’altra partita. Abbiamo tante soluzioni, Bianchetti si adatta bene come terzino destro. In attacco spazio a Toni e Pazzini? La situazione non è ottimale, ma non si sa mai. Ad ogni modo penso che rappresentino il futuro del Verona. A centrocampo spazio a Greco, Hallfredsson e Ionita, calciatori di esperienza. Mi aspetto di vedere miglioramenti dal punto di vista tattico e fisico, è un mese che siamo insieme e dobbiamo continuare così per fare bene fino a maggio". Prova a scuotere i suoi Gigi Del Neri, in vista della difficile partita che attende la sua squadra. L'allenatore gialloblu dovrà rinunciare agli infortunati Albertazzi, Pisano, Romulo e Viviani, oltre allo squalificato Sala. Difficile capire quale formazione deciderà di schierare il tecnico: in difesa probabilmente farà il terzino, con Helander al centro insieme a Moras. Toni probabilmente giocherà come unica punta, assistito da Wszolek, Ionita e Siligardi. 

ARBITRO - Gianpaolo Calvarese di Teramo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus - Hellas Verona, le probabili formazioni | Del Neri lascia a casa Viviani

VeronaSera è in caricamento