menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Hellas-Varese 1-1, il sogno termina per gli scaligeri

Partita di ritorno di playoff di serie b tra Hellas Verona e Varese. Il pareggio affonda gli scaligeri dopo una stagione fatta di gioie e dolori

Il sogno finisce. Gli scaligeri ce la mettono tutta in questa partita di ritorno dei play off della serie b. I ragazzi di Mandorlini lottano come leoni su ogni palla. Purtroppo l'arbitro dell'incontro, il signor Massa di Imperia, usa due pesi e due misure nell'assegnazione dei cartellini, negando un rigore alla formazione scaligera.

Il Verona gioca da subito mettendoci cuore, supportato da uno stadio che incita a gran voce il nome dei suoi beniamini. La prima frazione sono gli scaligeri a condurre il gioco, costringendo il Varese nella propria metà campo. Ammonito Troest al secondo minuto per fallo su Ferrari lanciato verso le trequarti del Varese. Al 16esimo un potente tiro di Gomez viene parato senza difficoltà da Bressan.

Al ventesimo del primo tempo l'Hellas passa in vantaggio sugli sviluppi di una punizione conquistata da Gomez. Sul tiro di Hallfredsson Tachtsidis colpisce di testa e beffa il portiere del Varese, che rimane quasi immobile. A questo punto il Varese prova a reagire al 22esimo con Kurtic: il suo tiro costringe Rafael ad un intervento che manda in extremis la palla in calcio d'angolo. 
 
Dopo il gol di Tachtsidis l'Hellas concede qualche spazio e il Varese ne approfitta. Molto insidioso il tiro di Nadarevic al 34esimo, ma Rafael, fin qui una vera e propria saracinesca, non si fa trovare impreparato. Altra prodezza del portierone scaligero al 38esimo: tiro rasoterra di Granoche che sfrutta un errore di Maietta ma Rafael ci arriva con i piedi. Al 43esimo Kurtic ci prova di nuovo con un calcio di punizione, ma la palla esce di lato. Il primo tempo si chiude cosí, con il Verona in vantaggio ma con un Varese che cerca in ogni modo di fermare l'onda gialloblú. qualche tensione tra i giocatori in campo allo scadere del tempo regolamentare.
 
Il seconto tempo si apre con un cambio nelle file del Varese: esce Granoche e entra De Luca. Subito il nuovo arrivato tenta l'affondo nella porta del Verona, ma il tiro manca di precisione e finisce alto. Il Varese sembra voler reagire d'orgoglio, ma i gialloblú incalzano continuamente gli avversari nella loro metà campo.
 
Al 14esimo della ripresa grande incursione dell'Hellas che ci riprova sempre con Tachtsidis, ma Bressan si fa trovare pronto. Il gioco comincia a farsi davvero nervoso e in pochi minuti l'arbitro dispensa due cartellini gialli: al 15esimo del secondo tempo Cangi viene ammonito per fallo su Nadarevich. Al 17esimo anche Cacciatori viene ammonito. Sempre al 17esimo Ferrari viene atterrato da Terlizzi, l'arbitro lascia correre, ma forse il rigore ci stava.
 
Al 25esimo nuovo cambio nelle schiere del Varese: esce Rivas ed entra Zecchin. Tre minuti dopo anche il Verona effettua un cambio: fuori D'Alessandro per Berrettoni.
 
Al 30esimo Rafael é chiamato ancora una volta in causa: il tiro é ben angolato ma il portiere si distende bene e respinge. Purtroppo gli sforzi del Varese vengono premiati due minuti dopo. Dopo un calcio d'angolo Terlizzi riesce a beffare Rafael e il portiere dell'Hellas é costretto a capitolare. Ora é davvero  tutta salita per gli uomini di Mandorlini. A questo punto i tifosi del Varese acquistano coraggio e urlano piú forte gli incitamenti alla loro squadra. Gli ultras del Verona rispondono con rinnovato calore. 
 
All'84esimo cartellino rosso a Ceccarelli per un fallo su De Luca. Verona in dieci. Gli scaligeri non mollano ma ormai i giochi sono fatti.
 
Finisce cosí al Bentetodi la corsa alla massima serie, con un Verona che esce dal campo con tanta amarezza ma a testa alta, salutato da un'ovazione dei suoi tifosi.

 

LE PAGELLE
 
 
Verona: Rafael 8; Ceccarelli 5+, Ferrari 6, Hallfredsson 6 (Scaglia s.v.), D'Alessandro 6 (Berrettoni 5); Jorginho 6.5, Gomez 5, Maietta 6.5; Cangi 5, Pugliese 5 (Pichlmann s.v.), Tachtsidis 8.
 
 
Varese: Bressan 6; Pucino 6+, Rivas 5 (Zecchin 5+), Corti 6.5, Neto Pereira 5; Granoche 7- (De Luca 6), Nadarevic 6.5, Troest 6, Kurtic 6+, Cacciatore 6, Terlizzi 7.
 
Arbitraggio: 4.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento