Sport

Hellas Verona: la strada verso la serie A è lastricata di trappole

A dieci giornate dalla conclusione del campionato, con Verona e Livorno insieme al secondo posto, chiediamo ai lettori di prevedere come andrà a finire la corsa promozione. Per salire direttamente potrà bastare anche il terzo posto, staccando l'Empoli (attualmente quarto a-7) di almeno 10 punti?

Ai blocchi di partenza come due ostacolisti. Questa è la situazione di Verona e Livorno. Infatti nella corsa verso la serie A i gialloblù e gli amaranto dovranno saltare dieci (tante le giornate mancanti) barriere, rappresentate dalle avversarie.  Dieci barriere che non hanno la stessa altezza. Il calendario infatti propone impegni di differente difficoltà alle duellanti. Ma chi ha, sulla carta, il cammino più complicato? Non è semplice dare una risposta adesso.  Perché nei turni conclusivi di un campionato sono fondamentali le motivazioni delle rivali. Generalmente una squadra già fuori da tutti i giochi non scende in campo con il coltello tra i denti. Esistono certo le eccezioni. L’anno scorso proprio il Verona perse ogni speranza di promozione diretta andando a pareggiare a Bergamo contro un Albinoleffe già condannato.  

I RISULTATI - Partiamo dai dati oggettivi. Finora nel girone di ritorno il Verona ha recuperato 6 punti alla squadra di Nicola, pur viaggiando i gialloblù ad un ritmo più blando rispetto all’andata: la squadra di Mandolini è scesa da 24 a 20 punti. Peggio però ha fatto il Livorno crollato da 22 a 14. Da qui alla fine l’Hellas potrà giocare sei partite in casa (Crotone, Ternana, Cittadella, Brescia, Pro Vercelli ed Empoli) e quattro fuori (Sassuolo, Cesena, Ascoli e Juve Stabia). Mentre il calendario riserva agli amaranto 5 sfide interne (Lanciano, Ascoli, Novara, Vicenza e Brescia) e altrettante esterne (Bari, Varese, Grosseto, Ternana e Sassuolo).  Certo i gialloblù al Bentegodi stanno stentando (7 punti nel ritorno davanti al proprio pubblico, 13 lontano), proprio come il Livorno (5 punti al Picchi e 9 fuori casa).  Sulla carta le massime difficoltà per il Livorno sono rappresentate dalle gare con Varese, Novara e Brescia. Per gli amaranto invece costituisce un vantaggio poter far visita al Sassuolo (in quel periodo sicuramente già promosso) all’ultima giornata, mentre l’Hellas andrà a Modena venerdì prossimo. I gialloblù dovranno fare attenzione poi alle sfide con Cesena e Brescia, e soprattutto a quella interna dell’ultimo turno con l’Empoli (attualmente quarto). Potrebbe essere un autentico spareggio per evitare i play off. Attualmente i gialloblù hanno 7 punti di vantaggio su Tavano e compagni. Ricordiamo che per scongiurare gli spareggi il distacco tra la terza e la quarta dovrà aumentare a 10. La formazione di Sarri ha un calendario abbastanza agevole: riceverà Bari, Crotone, Juve Stabia, Cesena e Cittadella, mentre sarà ospite della Pro Vercelli, Grosseto, Spezia, Vicenza e appunto dell’Hellas. E ora fate le vostre previsioni. Come finirà il duello Verona e Livorno? E nel caso peggiore, ci saranno i playoff?

       

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona: la strada verso la serie A è lastricata di trappole

VeronaSera è in caricamento