menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nove punti in tre partite: l'Hellas di Pecchia inizia ad avvicinarsi alla vetta

La vittoria arrivata con il Frosinone ha permesso ai gialloblu di andare a -2 dal Cittadella, sconfitto in casa dal Brescia: "Sono contento della vittoria, della prestazione e di non aver subito gol"

Tre vittorie in tre partite, nove punti in una settimana. L'Hellas Verona targato Pecchia sembra ingranare dopo aver trovato i giusti equilibri e ora, complice anche la sconfitta del Cittadella per mano del Brescia, la vetta della classifica dista solamente due punti. 
È lo stesso tecnico a dirsi soddisfatto della prestazione dei suoi al termine della gara con il Frosinone, vedendo nella strada intrapresa quella giusta da seguire, come viene riportato sul sito ufficiale della società scaligera. 

I rigori? Devo pensare solo alla prestazione della mia squadra, analizzando gli episodi, a Benevento ho analizzato la partita come fosse stata normale, oggi l'arbitro ha visto così e ha fischiato di conseguenza. Sono contento della vittoria, della prestazione e di non aver subito gol. Nelle ultime gare alla minima occasione venivamo puniti, mentre oggi c'è stata una deviazione decisiva su un tiro di Soddimo che ci ha permesso di mantenere la porta inviolata. Il Cittadella è ancora davanti, ma noi pensiamo alla nostra crescita, è stata una settimana produttiva, anche fisicamente abbiamo tenuto bene. È un campionato molto difficile e competitivo, i valori non sono ancora definiti, alcune squadre vanno forte ma io penso all'Hellas, al fatto di voler crescere. Si diceva che eravamo solo una squadra di fioretto ma oggi abbiamo vinto con la sciabola. I miei sono stati bravi a ribattere colpo su colpo, ne siamo usciti alla grande perché il Frosinone è una squadra forte e ben allenata. Siamo riusciti a batterlo e adesso andiamo avanti. Siligardi? Ha fatto una grande prestazione lontano dalla palla, entrambi i rigori vengono da suoi recuperi, quando aggiungerà la qualità che ha sarà un calciatore straordinario. Oggi abbiamo giocato meno rispetto a quelle che sono le nostre caratteristiche, dobbiamo riuscire a gestire la palla in maniera diversa, specie quando siamo in vantaggio, ma sono soddisfatto. 

Anche Luca Siligardi commenta positivamente la prestazione dei suoi, fornendo anche il proprio punto di vista sugli episodi che hanno deciso il match. 

Importante aver trovato continuità di risultati, abbiamo fatto gol, prendendone pochi: tutti questi aspetti stanno portando ad un Verona più completo, ci toglieremo delle grandi soddisfazioni continuando così. Noi favoriti? In Serie B c'è sempre qualche sorpresa. La cadetteria è un campionato lungo e difficile, tutte le partite sono da sudare, dare sempre il 100% per portare a casa i punti. Frosinone aggressivo? Noi lo siamo stati di più, grintosi e il giusto carattere. Il secondo rigore? Ho anticipato il difensore, che è arrivato a tutta velocità, per me il penalty ci sta tutto. Nel primo caso, invece, il difensore ha alzato il braccio. Ad ogni modo, l'arbitro ha deciso così, era lì per valutare questo tipo di situazioni. Mister Pecchia? Lo ringrazio per la stima, a volte riesco a ripagarlo a dovere, come oggi, altre volte avrei potuto fare meglio, come con l'Avellino. Pazzini? È il nostro riferimento, se lui sta bene...

Bianchetti infine, al centro di numerose voci di mercato soprattutto al termine della sessione estiva, ribadisce i concetti espressi dall'allenatore e dal suo compagno di squadra, oltre alla convinzione che restare in gialloblu sia stata per lui la scelta migliore. 

Contro il Frosinone abbiamo tenuto molto bene in difesa, abbiamo fatto una partita maschia, diversa dal solito. Vincere e non subire gol era il nostro obiettivo, siamo contenti per questi tre punti ma ora dobbiamo continuare a lavorare per acquisire ancora più consapevolezza. Anche con i compagni in difesa l'intesa cresce, inoltre il mister ci dà consigli e ci aiuta. Questa stagione è importante per me, e sono sempre più convinto di aver fatto la scelta giusta rimanendo qui. 

Ma come più volte affermato dai protagonisti, il campionato di Serie B è ancora lungo e pieno di insidie. L'Hellas quindi torna ad allenarsi già nella mattinata di lunedì, in vista della partita che sabato lo vedrà sfidare la Ternana sul terreno di gioco umbro.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento