Sport Centro storico / Via Roma

Ferentino battuta dopo un overtime: la Tezenis conquista la Coppa Italia a Rimini

È stata una gara lunga e dura quella che ha assegnato il trofeo nazionale all'Arena Parigi, nella quale i ragazzi di Ramagli hanno dato il tutto per tutto per battere un avversario che fino all'ultimo minuto

La Coppa Italia è della Tezenis. Sofferta, sudata, ma proprio per questo ancora più bella. È finita 91-86, dopo un supplementare, all’Arena Parigi di Rimini, al termine di una gara durissima che ha visto la Scaligera prima provare l’allungo (20-11) poi dover rincorrere (anche 25-38), prima di riprendere la gara in un secondo tempo giocato tutto d’un fiato, overtime compreso, attorno alla sostanza di sempre ed ai punti (36) di Michael Umeh, alla fine ovvio Mvp.

Palla a due. De Nicolao rompe il ghiaccio con una bomba frontale, una penetrazione che assicura fallo e i due liberi più un sottomano che nei primi 4’45” sono gli unici punti della Tezenis, avanti (10-9) con una tripla di Umeh a metà tempo. Monroe mette dalla lunetta (4’33”) i liberi del 12-9 e sul possesso successivo si prende altri due liberi per il fallo di Biligha. Altro 2/2, la Tezenis entra negli ultimi quattro minuti aventi 14-9 prima del canestro di Thomas ad interrompere il 9-0 di parziale. Comincia a scaldare la mano Umeh, che infila dai due lati del campo altrettanti tiri puliti che danno alla Tezenis il 18-11 e poi il massimo vantaggio sul 20-11 a meno di tre minuti dalla prima sirena prima del gioco da tre punti di Thomas, prologo per i quattro punti di fila di Biligha che riportano la gara in equilibrio (20-18) quando manca solo 1’12” sul cronometro e Ramaglia chiama timeout. Il 9-0 stavolta è di Ferentino (50”), chiuso da due dalla lunetta di Biligha e rafforzato dai due di Bucci (22-20) che mettono la parola fine ai primi dieci minuti, anche se il tiro di Umeh da oltre metà campo prende due volte il ferro ed esce d’un soffio.

Si riprende con Reati, Giuri e Gandini in quintetto. Reati indovina subito la tripla dall’angolo (23-22), Umeh i due del 25-26, Pierich i tre del 25-29 prima di subire (7’18”) lo sfondamento di Umeh. Rientrano Boscagin e De Nicolao che prende subito lo sfondamento di Starks. Ghersetti da sotto e Guarino in contropiede dopo una palla rubata consegna a Ferentino il massimo vantaggio (25-33) a 6’06” dall’intervallo. Il divario (25-38) si allarga con altri due punti di Pierich. Boscagin segna sei punti con due tiri dalla distanza che riavvicinano la Tezenis, Monroe in contropiede firma il 33-42 ma dall’altra parte (33-44) risponde ancora Bucci. Ultimo minuto. De Nicolao ruba palla a Guarino e va a segnare il 35-44 a 21” dalla fine del primo tempo. Starks prende fallo da De Nicolao, segna solo uno dei due liberi. Finisce il tempo, il punteggio dice 35-45.

Due punti di Starks aprono il secondo tempo, Umeh risponde da tre (38-47) e Boscagin fa lo stesso (41-47) dopo poco più di un minuto. La Tezenis sale d’intensità, recupera palloni in difesa, si fa sentire a rimbalzo. Segnano Monroe ed Umeh, dopo 2’51” il divario è sceso già a quattro punti (45-49) prima del timeout di Gramenzi. La musica non cambia, Boscagin va in doppia cifra con l’entrata del 47-49 ed il parziale di 12-4 per la Tezenis. Si entra negli ultimi cinque minuti con Ferentino avanti due punti (49-51), che diventa parità con la perfetta intesa De Nicolao-Monroe che da sotto firma il 51-51 e poi ricambia il favore per i due del sorpasso di De Nicolao. La Tezenis s’impossessa dell’inerzia della gara, Umeh si prende ed infila (56-51) un tiro dei suoi dalla lunga distanza. Il parziale nel terzo quarto è di 21-6, ma tre di Starks (canestro più fallo) e due di Pierich ridanno la parità (56-56) a Ferentino quando si entra nell’ultimo minuto. La Tezenis torna avanti con Reati, sull’ultimo possesso Starks entra, segna (2”), subisce fallo ma sbaglia il libero supplementare. Parità sul 58-58, ultimi dieci minuti.

Ferentino va avanti con Thomas, pareggia Umeh (60-60). È passato un minuto. Umeh (7’59”) ne mette un altro, Starks sorpassa (62-63) da tre. La palla inizia a pesare, non per Umeh che in entrata (6’25) controsorpassa. La Tezenis (5’48”) è sotto di uno dopo i punti facili di Biligha, avanti 66-65 coi due liberi di Monroe. Giuri difende benissimo su Thomas e dall’altra parte del campo trova il superbo canestro del 65-68 a 4’07”. I tifosi della Tezenis si fanno sentire, mancano tre minuti esatti, possesso Tezenis e Biligha con quattro falli. Umeh è straordinario nella tripla (27 punti) del 65-71 che fa esplodere l’angolo gialloblù dell’Arena Parigi di Rimini. Biligha da tre riporta sotto Ferentino, che a 1’28” è sotto di un solo punto (70-71) coi due liberi di Starks. Boscagin (1’11”) va in lunetta con due liberi, mette il secondo, poi la Tezenis si mette a difendere. Boscagin quasi ruba il pallone della partita, Starks (45″) sbaglia da tre, Monroe (21″) si prende il fallo da sotto e ne mette uno (70-73). Meno 11″, in lunetta Thomas. Due su due e timeout. Rimessa-Tezenis, fallo (8″5) su Monroe. Guarino se ne va per il quinto fallo, Monroe va in lunetta. Errore sul primo, anche il secondo ma la rimessa è della Tezenis. Mancano 5″5. Ramagli chiama minuto, a 4″3 quinto di Bucci su Umeh. Due su due a 4″ dalla sirena, ma dopo il minuto Ferentino trova il tiro di Thomas che porta tutti (75-75) al supplementare.

Monroe fa 2/2 dalla lunetta, Boscagin commette fallo (quarto, come De Nicolao) su Thomas sotto canestro. Altra parità. Boscagin (2’53”) subisce il fallo di Ghersetti, il capitano (79-77) non sbaglia. Starks pareggia, Umeh (2’23) va di nuovo in lunetta e ne fa altri due. La Tezenis difende duro e conquista palla, Pierich manda in lunetta ancora l’implacabile (83-79) Umeh. Ultimi due minuti. Ferentino non trova la via del canestro, la Tezenis neanche ma manca sempre meno. A 36″ però Ferentino (83-82) trova la tripla di Biligha. Non finisce più. Fallo di Starks (36″), De Nicolao (85-82) non sbaglia. Biligha (20″) riporta ad un punto (85-84) Ferentino, Thomas manda in lunetta Umeh. Nove secondi al termine, 2/2 e 87-84. Minuto Ferentino, 9″ alla quinta sirena della serata. Quinto di De Nicolao, Ghersetti (6″) ha due liberi e li mette (87-86). Altro timeout. Pierich fa fallo, Umeh (89-86) continua a bucare la retina. Ferenino la butta lunga, ma Boscagin intercetta e prende fallo. Due su due, stavolta è finita davvero. La Coppa viaggia verso Verona.

FMC FERENTINO -TEZENIS VERONA 86-91 (22-20, 45-35; 58-58; 75-75)
Parziali: 22-20, 23-15, 13-23, 17-17, 11-16

FMC Ferentino: Starks 16 (6/16, 1/5, 1/3), Bucci 6 (3/6), Thomas 23 (7/12, 1/3, 6/6), Ghersetti 6 (2/8, 0/3, 2/4), Biligha 18 (5/10, 2/3, 2/2); Pierich 9 (2/4, 1/3, 2/2), Guarino 6 (2/5, 0/4, 2/2), Allodi 2 (1/1), Martino. Ne: Roffi. Allenatore: Gramenzi.

Tezenis Verona: De Nicolao 13 (3/5, 1/3, 4/4), Umeh 36 (7/10, 4/10, 10/12), Boscagin 16 (1/8, 3/6, 5/6), Ndoja (0/1, 0/4), Monroe 19 (5/13, 9/12 tl); Reati 5 (1/3, 1/2), Giuri 2 (1/3, 0/1), Gandini. Ne: Bartolozzi, Petronio. Allenatore: Ramagli.

Arbitri: Urso, Boscolo, Brindisi.

NOTE - Tiri da due: Ferentino 45% (28/62), Tezenis 42% (18/43). Tiri da tre: Ferentino 24% (5/21), Tezenis 35% (9/26). Tiri liberi: Ferentino 79% (15/19), Tezenis 82% (28/34). Rimbalzi: Ferentino 49 (30 difensivi + 19 offensivi; Ghersetti 12, Biligha 10), Tezenis 42 (33+9, Monroe 14, Umeh 6). Falli fatti-subiti: Ferentino 29-20, Tezenis 20-29. Palle recuperate-perse: Ferentino 4-19, Tezenis 9-15. Assist: Ferentino 13 (Starks 6), Tezenis 17 (De Nicolao 7). Valutazione: Ferentino 66 (Thomas 23), Tezenis 94 (Umeh 36). Progressione: 9-10 al 5’, 36-25 al 15’, 51-49 al 25’, 65-66 al 35’.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferentino battuta dopo un overtime: la Tezenis conquista la Coppa Italia a Rimini

VeronaSera è in caricamento