Sport San Zeno / Viale Colonnello Galliano

Battuta d'arresto per la Calzedonia: scaligeri sconfitti per 3-0 sul parquet di Forlì

La formazione guidata da Andrea Giani incassa la seconda sconfitta nelle ultime undici partite in casa di Ravenna, che riesce a trovare le giuste contromisure per impedire ai veronesi di sviluppare il loro gioco

La Calzedonia Verona esce sconfitta per 3 a 0 dal campo di Forlì nel match disputato contro la CMC Ravenna. Per i gialloblù un brutto stop dopo nove vittorie nelle ultime dieci partite con il tecnico Andrea Giani che ha provato a ruotare i giocatori a propria disposizione per cercare di invertire l’inerzia della partita. I parziali si sono conclusi con distacchi importanti tra le due formazioni con Ravenna che ha messo in campo una prestazione di qualità guidata da Cebulj e Renan in attacco, autori rispettivamente dei 16 e 17 punti.

La Calzedonia Verona scende in campo con la formazione tipo. Coscione in cabina di regia, Gasparini opposto, Deroo e Sander schiacciatori, Anzani e Zingel al centro con Pesaresi libero.
Ravenna risponde con Cavanna palleggiatore, Renan opposto, Mengozzi e Ricci al centro, Koumentakis e Cebulj schiacciatori e Bari libero.

I gialloblù iniziano la gara con l’ace di Coscione, poi allungano fino al 2 a 4. Verona sembra determinata ma poco dopo l’ace di Mengozzi impatta il punteggio (5-5). Ravenna, subito, ne approfitta per allungare. Renan diventa terminale offensivo implacabile e proprio lui firma il 13 a 11. Sander e compagni vanno in difficoltà dal 17 a 15, quando subiscono un nuovo break che porta Ravenna sul più quattro. Nel finale si prova a ricucire il distacco ma ancora Renan e l’errore di Sander spianano la strada alla formazione di casa. Si chiude sul 25 a 18.

Nel secondo set la CMC parte subito forte. Koumentakis sale in cattedra da posto quattro mentre Verona perde progressivamente di lucidità. Coach Giani prova ad inserire White per Deroo e Blasi per Coscione sul punteggio di 11 a a 4. Verona recupera qualche punto e la schiacciata di Sander porta i gialloblù sul meno tre (11-8); Ravenna, tuttavia, torna a macinare gioco e chiude il parziale con un più che positivo 63% in attacco. Renan è ancora una volta infermabile e si chiude sul 25 a 17.

L’ultimo set è quello più netto nel punteggio. La Calzedonia Verona esce sconfitta per 25 a 15 con un passivo che azione dopo azione diventava sempre più grande; è il turno al servizio di Cebulj a spaccare definitivamente il parziale. Dal 9 a 5, Ravenna allunga fino al 14 a 5 con Renan grande protagonista del momento. Il finale non cambia quanto visto in campo fino a questo momento. Si chiude sul 25 a 15.

Calzedonia resta quindi al quarto posto in classifica grazie alla vittoria della Lube Treia sul parquet della Sir Safety Perugia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Battuta d'arresto per la Calzedonia: scaligeri sconfitti per 3-0 sul parquet di Forlì

VeronaSera è in caricamento