Sport Chievo / Piazza Chievo

Chievo Verona - Juventus, le probabili formazioni | Coppia d'attacco inedita per Maran

Con Paloschi ceduto allo Swansea e Meggiorini out per infortunio, partiranno dal primo minuto Mpoku e Inglese. In difesa, viste le contemporanee assenze di Cesar e Gamberini, dovrebbe esserci Spolli

Sfida impegnativa per il Chievo Verona nella ventiduesima giornata del campionato di serie A, che lo vede affontare al Bentegodi, alle 12.30 del 30 gennaio, la Juventus. 
Assorbita la partenza di Paloschi per la Gran Bretagna, la formazione di Maran si carica per una partita che appare complicatissima fin dalla vigilia: la posizione di classifica dei clivensi è assolutamente tranquillla in terimini di salvezza ma un risultato di prestigio servirebbe non solo a continuare ad inseguire l'Europa League ma anche a far accrescere nei giocatori la consapevolezza nei loro mezzi. 
I bianconeri arrivano a Verona dopo 11 vittorie consecutive in campionato che gli hanno permesso di portarsi a ridosso della vetta della classifica. Per raggiungere il Napoli però la striscia vincente non deve essere interrotta e Allegri questo lo sa bene: obiettivo dei Campioni d'Italia in carica è naturalmente quello di tornare a casa con i 3 punti per mettere le mani sul quinto scudetto consecutivo. 

I PRECEDENTI - Nei 12 precedenti al Bentegodi, la Vecchia Signora si è imposta per ben 8 volte, con 3 pareggi e una vittoria dei padroni di casa, arrivata nel 2010 grazie alla rete del "Diablo" Granoche. All'andata invece finì 1-1 grazie alla rete di Hetemaj e al pareggio di Dybala. 

QUI CHIEVO VERONA - "Per quanto concerne le partenze è stata una settimana un po' turbolenta, il mercato fa parte del gioco e l'addio di Paloschi non deve turbarci più di tanto. A lui facciamo un grosso in bocca al lupo, ma abbiamo una nostra storia da portare avanti e abbiamo risorse da tirar fuori. Paloschi è un gran ragazzo e siamo contenti che possa avere questa chance, ha sempre dato il massimo e ora può beneficiare di una soluzione molto bella. So che il calciomercato invernale è gradito da pochi miei colleghi ma va accettato senza fare troppi discorsi. La Juventus? I numeri dicono tutto. Stanno mettendo sotto tutti senza sosta, sarà uno stimolo in più e cercheremo di dare il duecento per cento perché solo così nascono risultati incredibili. Ci crediamo, vogliamo andare in campo e tirar fuori una gran partita. Indisponibili? Gamberini, Meggiorini, Hetemaj, Pepe e Izco. Gli altri dovrebbero essere arruolabili". Maran vuole il massimo dai suoi per la sfida con i bianconeri ma, oltre ai già citati infortunati, dovrà anche rinunciare allo squalificato Cesar. Dovrebbe quindi debuttare dal primo minuto il nuovo arrivato Spolli, con Frey pronto eventualmente a vestire i panni del centrale difensivo. A centrocampo non ci dovrebbero essere sorprese con l'inserimento di Radovanovic, mentre in attacco spazio alla coppia Inglese-Mpoku.

QUI JUVENTUS - "Niente distrazioni contro il Chievo, domani giochiamo prima del Napoli e abbiamo la possibilità di andare in testa alla classifica. Non mi interessa il record delle 12 vittorie consecutive di Conte: se non facciamo punti nelle ultime gare e non raggiungiamo la quota scudetto il record non serve a nulla. Sarà una gara complicata, dobbiamo svegliarci subito visto che si gioca 12.30, dobbiamo essere pronti subito. Bisogna fare risultati ed essere concentrati su campionato e Coppa Italia. Magari cercando anche di arrivare fino alla finale di Champions, e possibilmente stavolta vincerla. I ragazzi sanno prendersi le loro responsabilità, abbiamo obiettivi ben chiari, sarebbe rischioso abbassare la tensione. Chi riposa? Bonucci gioca, Chiellini? Decido domani. Rugani, Barzagli e Caceres stanno bene. Purtroppo abbiamo due infortunati in più, speriamo che Mandzukic possa tornare in campo a breve, addirittura per l'andata degli ottavi di Champions, se no per il ritorno. Se arriverà un attaccante dal mercato per sostituire Mario? È inutile prendere un attaccante tanto per prendere, Mandzukic non starà fuori fino a fine stagione. Morata ha ritrovato il gol, con un rigore di grande responsabilità, ma erano già due settimane che aveva preso confidenza con la porta in allenamento, adesso deve tornare a fare gol anche in campionato. L'assenza di Mandzukic darà più spazio a Morata e Zaza. Il nostro acquisto last minute è Pereyra, domani sarà convocato. Ha fatto buoni progressi, domani è a disposizione". Allegri non vuole che i suoi giocatori si rilassino pensando al divario di punti tra le due formazioni e spinge per ottenere una vittoria che metterebbe pressione al Napoli. Con Mandzukic, Asamoah, Lemina e Rubinho indisponibili ed Evra squalificato, l'allenatore bianconero dovrebbe puntare sulla coppia Morata-Dybala, con Zaza sempre pronto a subentrare. Il centrocampo sarà quello titolare, mentre in difesa dovrebbe riposare Chiellini, con Caceres favorito su Rugani per sostituirlo. 

ARBITRO - Daniele Doveri di Roma. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chievo Verona - Juventus, le probabili formazioni | Coppia d'attacco inedita per Maran

VeronaSera è in caricamento