menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chievo Verona-Genoa 1-2 | I Mussi prima illudono e poi cedono sulla distanza

I ragazzi di Maran passano meritatamente in vantaggio con Zukanovic e dominano la gara per più di un'ora. Nel finale però gli uomini di Gasperini raddrizzano la partita prima con Matri e poi con Pinilla

Nell'ottava giornata del campionato di serie A il Genoa espugna lo stadi Bentegodi contro il Chievo Verona con il risultato di 2-1. 

Dura solamente tre quarti di gara il debutto da sogno di Maran, poi Matri e Pinilla regalano i tre punti a Gasperini, con il cileno che si fa anche parare un calcio di rigore da Bardi. Nonostante il risultato, quello sceso sul terreno di gioco del Bentegodi , è stato un Chievo che ha dominato la gara per un'ora, cedendo solamente nel finale a quelle distrazioni che spesso ne hanno contraddistinto il cammino. La formazione di Maran ha costruito il suo gioco per la maggior parte del match, creando situazioni pericolose che spesso hanno richiesto l'intervento di Perin mentre Bardi è rimasto inoperoso per lunghi tratti della gara. La mossa di Gasperini di affiancare Matri a Pinilla nel secondo tempo alla lunga ha dato i suoi frutti: la difesa ha infatti iniziato a scricchiolare prima di cedere di schianto ad un quarto d'ora dalla fine. Il lavoro di Maran quindi è appena iniziato. 

PRIMO TEMPO - Piuttosto combattuti i primi minuti di gioco, con le due formazioni attente a chiudere bene gli spazi e pronte a ripartire. Al 8' con una diagonale mette in angolo un pericoloso cross di Edenilson. Al 11' Birsa pesca in area Zukanovic che di testa costringe Perin ad un grande intervento. Radovanovic al 13' lancia di prima Paloschi in area ma il suo tocco al volo non inquadra lo specchio della porta. I padroni di casa sembrano più in palla rispetto agli avversari in questa fase di gioco. Ancora Perin al 25' è costretto ad un uscita coraggiosa per togliere il pallone dalla testa di Paloschi. Alla mezzora Birsa trova in area Dainelli ma il suo colpo di testa viene bloccato con sicurezza da Perin. Al 36' ancora una punizione taglia di Birsa in area, Zukanovic sbuca da dietro e di piatto insacca. A fatica la difesa rossoblu riesce a liberare l'area al 42' da un traversone di Paloschi. Frey al 45' mette in corner una girata mancina di Pinilla. 

SECONDO TEMPO - Il Genoa prova ad alzare il ritmo ma ad andare vicino al gol è il Chievo al 49', con fortuita deviazione di Paloschi fermato poi per un millimetrico fuorigioco. Iniziano ad alzarsi i ritmi nella seconda frazione, grazie anche agli sforzi del Grifone per cercare di raggiungere il pareggio. Completamente sbilenco il tiro di Bertolacci al 58'. Birsa al 61' serve in area Paloschi che punta il diretto marcatore e lascia partire un diagonale destro ma Perin si rifugia in corner. Al 66' Lazarevic viene anticipato all'ultimo su assist di Paloschi. Al 70' Lazarevic non trova la porta con il suo destro a giro. Al 72' Bertolacci mette un pallone in area, Antonelli fa da sponda per Matri che arriva e segna. Subito dopo Radovanovic frana addosso a Bertolacci in area: rigore e secondo giallo per il centrocampista di Maran. Sul dischetto va Pinilla ma Bardi si esalta e respinge. Il Genoa continua a spingere e al 77' la difesa clivense argina a fatica una conclusione di Matri. Contropiede Chievo al 83': Schelotto lascia partire un potente destro dai 16 metri ma Perin di pugno dice di no. Un minuto dopo Perotti la mette in mezzo per Matri che spizza per Pinilla e il cileno di testa da due passi non sbaglia.

VIDEO DEI GOL E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA

CHIEVO VERONA - GENOA 1-2

MARCATORI: Zukanovic (CV) al 36', Matri (G) al 72', Pinilla (G) al 84'

CHIEVO VERONA (4-2-3-1): 25 Bardi; 21 Frey, 3 Dainelli, 87 Zukanovic, 34 Biraghi; 8 Radovanovic, 56 Hetemaj; 24 Schelotto, 23 Birsa (dal 64' 7 Lazarevic), 69 Meggiorini (dal 70' 31 Pellissier); 43 Paloschi (dal 76' 14 Cofie). 

A disposizione: 5 Gamberini, 1 Bizzarri, 90 Seculin, 63 Bellomo, 20 Sardo, 12 Cesar, 10 Maxi López, 84 Mangani, 26 Edimar. Allenatore: Rolando Maran.

GENOA (4-3-3): 1 Perin; 14 Roncaglia (dal 53' 32 Matri), 4 De Maio, 8 Burdisso, 13 Antonelli; 21 Edenilson, 91 Bertolacci, 33 Kucka (dal 78' 24 Falque); 10 Perotti, 9 Pinilla, 16 Lestienne (dal 53' 19 Greco).

A disposizione: 23 Lamanna, 5 Izzo, 38 Mandragora, 24 Falque, 92 Mussis, 15 Marchese, 87 Rosi, 39 Sommariva, 3 Antonini. Allenatore: Gian Piero Gasperini.

ARBITRO: Marco Di Bello di Brindisi. 

AMMONITI: Meggiorini, Burdisso,  Kucka, Greco, Zukanovic

ESPULSI: Radovanovic (CV - doppio giallo) al 73'

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento