rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Sport

Chievo, nel ballo delle punte irrompe Luca Toni

Il bomber modenese ha rescisso col Bayern. E se Campedelli volesse fare un reagalo ai tifosi?

Il tormentone dell’estate del Chievo Verona sembra quello legato alla nuova punta da affiancare a Sergio Pellissier. Il capitano, nonostante le continue lusinghe della Sampdoria dell’ex tecnico clivense Mimmo Di Carlo, dovrebbe restare in riva all’Adige. Chi, quindi, il suo partner? I nomi trapelati nelle ultime ore sono molti, ma il più accreditato, e più nostalgico, sembra il ritorno di Bernardo Corradi.

L’attaccante toscano, che ha un altro anno di contratto con l’Udinese, tornerebbe volentieri a vestire la casacca del Chievo, inoltre è anche forte di uno sponsor d’eccezione, quel Giovanni Sartori, diesse dei gialloblù, che è da sempre stato un suo grande estimatore. Gli altri “papabili” sono tanti, a partire da Franco Brienza, eclettico attaccante in forze alla Reggina, ma che rischierebbe di pestarsi i piedi proprio con Pellissier. Poi c’è Nicola Amoroso, vero e proprio globetrotter della Serie A, a 36 anni suonati potrebbe decidersi di mettere a disposizione del chievo la sua grande esperienza.

Dalla Nuova Zelanda, invece, potrebbe arrivare Chris Killen, attualmente impegnato con la nazionale kiwi, è considerato il maggior talento del calcio neozelandese. Infine, difficile la pista che porta all’airone Andrea Caracciolo, il quale, sicuramente continuerà a vestire i colori del Brescia anche l’anno prossimo, soprattutto dopo l’annata da protagonista, 25 reti per lui, e la promozione in A.

Nelle ultime ore si è aperta una pista importante, che però difficilmente sarà presa in considerazione dal presidente Luca Campedelli e dal diesse Sartori, ma che sta facendo sognare ad occhi aperti i tifosi gialloblù, ovvero quella che porta a Luca Toni. L’attaccante Campione del mondo nel 2006 oggi ha rescisso il suo contratto con il Bayern Monaco ed ha tutta l’intenzione di concludere la sua carriera in Italia.

Il bomber modenese, scaricato sia dal club tedesco che dalla Roma, dove aveva militato nella seconda parte della scorsa stagione, ha ormai 33 anni e la sua prossima squadra, probabilmente, sarà anche l’ultima. L’ingaggio dell’ariete, però, sembra essere troppo oneroso per le casse del Chievo e, soprattutto, per lui sembra già essersi mosso il Genoa del presidente Enrico Preziosi. E se Campedelli volesse togliersi uno sfizio?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chievo, nel ballo delle punte irrompe Luca Toni

VeronaSera è in caricamento