rotate-mobile
Basket

Serie A2 Femminile, la Alpobasket espugna il parquet di Ponzano. Soave: "E' stata una vittoria sofferta"

La Mep Pellegrini Alpobasket 99 supera per 48-57 la Ponzano Basket. Il commento al termine del match del tecnico Nicola Soave

La Mep Pellegrini AlpoBasket conquista il primo successo in campionato, 48-57, al termine di un match nel quale ha sfoderato una gran prova difesiva, faticando però in attacco, primo quarto a parte. Gara quasi mai in discussione (Villafranca di Verona anche a +17), con Ponzano che è rientrata in partita soltanto negli ultimi minuti di gioco quando si è riportata a -3. MVP della serata la biancoblù Lana Packovski con 17 punti, 6 falli subìti, 5 recuperi e 5 rimbalzi.

Primo quarto praticamente perfetto per MEP Pellegrini Alpo Basket: coach Soave mette in campo una difesa impenetrabile che concede 7 punti a Ponzano in tutto il primo periodo. Stasera il tiro da tre entra per le biancoblù e, a parte il 2-0 iniziale di Van Der Kejil, poi è un monologo veronese. Vitari e Mancinelli colpiscono da oltre l’arco (2-6), poi è la volta di Packovski ancora da tre e di Marangoni con un valido e fallo (5-14). Ponzano non fa mai canestro (5 punti in 9 minuti) anche per “colpa” della difesa ospite, i liberi di Packovski fatturano la doppia cifra di vantaggio (5-16) e il tempo si chiude con la tripla di Rosignoli sulla sirena (7-19).

Nel secondo quarto l’attacco veronese dopo aver raggiunto il massimo vantaggio della serata (7-24) si blocca, tanto che riesce a segnare soltanto 5 punti in 7 minuti. La difesa biancoblù tuttavia non perde un colpo e a metà tempo il divario rimane invariato (12-24). Le trevigiane non scendono mai sotto la doppia cifra di ritardo (14-24 e 16-26), poi Soglia ne mette 4 consecutivi che valgono il 18-32 prima del canestro sul gong di Sekulic che manda tutti negli spogliatoi (20-32 all’intervallo lungo).

Nel terzo quarto la contesa cala di tono e si imbruttisce nettamente: se la MEP Pellegrini è impeccabile in difesa, nella metacampo offensiva fa molta fatica, tanto che riesce a segnare soltanto 6 punti nei primi 9 minuti di questo tempo. La tripla di Packoski fissa il +14 esterno (24-38), Ponzano però riesce a risalire sino al 30-38 con un break di 6-0 grazie a Giordano e Rescifina, ma nell’ultimo minuto il cesto di Diene e il coast to coast di Mancinelli fissano il nuovo +12 ospite (30-42 all’ultimo mini-riposo).

Nella frazione conclusiva l'Alpobasket controlla il match sino a metà tempo (37-45) pur non facendo praticamente mai canestro (3 punti in più di 5 minuti). La Posaclima Ponzano si affida però a Van Der Keijl (doppia doppia per lei alla fine) che realizza tre canestri consecutivi e riapre i giochi (43-47 a tre minuti dalla fine). La MEP Pellegrini risponde con i liberi di Diene e Packovski (43-50), ma la solita Van Der Keijl mette il suo quarto paniere di fila per il 45-50. Manca un minuto e mezzo alla fine, Lana perde palla e Carraro in contropiede sigla il già citato -3 (47-50). Il pubblico del PalaCicogna si fa sentire, Packoski in entrata realizza il +5 (47-52) quando sta per iniziare l'ultimo minuto, Ponzano perde palla e Marangoni, su assist di Packovski, firma 47-54 che fa calare il sipario sul match, che si chiude sul già ricordato 48-57.

"E' stata una vittoria sofferta - analizza a fine partita il coach della MEP Pellegrini Alpo, Nicola Soave - C'è da dire comunque che abbiamo condotto la gara dall'inizio alla fine ed era fisiologico che Ponzano tornasse in partita: siamo state brave quando loro sono risalite sino al -3 e noi non abbiamo perso la testa, trovando i canestri decisivi con Packovski e Marangoni".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie A2 Femminile, la Alpobasket espugna il parquet di Ponzano. Soave: "E' stata una vittoria sofferta"

VeronaSera è in caricamento