Sport Chievo / Piazza Chievo

Atalanta - Chievo Verona 1-0 | Brusco stop a Bergamo, sconfitta di misura

Gli uomini di Maran interrompono in casa dell'Atalanta la striscia di 6 risultati utili, subendo al 54' un goal di Borriello che regala la (quasi) matematica salvezza ai Bergamaschi

Se il sogno per il Chievo Verona di Maran si chiamava "Europa", il risveglio si chiama Bergamo. Nella sfida dello Stadio Azzurri d'Italia i Clivensi rimediano una brutta sconfitta con una squadra probabilmente non più forte, ma sicuramente più motivata. I Neroazzurri con questi tre punti raggiungono, infatti, il traguardo della salvezza (quasi) aritmetica (a 41 punti la classifica avulsa li condannerebbe dopo Palermo e Udinese, ma l'ipotesi è quantomeno remota) e durante la partita a fare la differenza è stata soprattutto la caparbietà dei Bergamaschi.

Un primo tempo molto contratto vede fronteggiarsi due formazioni grintose, ben disposte in campo e che concedono pochissimi spazi. Il Chievo riesce a rendersi pericoloso con una punizione di Birsa al 20' che lambisce il palo alla sinistra di Sportiello, mentre per la prima vera azione da goal della partita bisogna attendere il 25'. Toloi scambia nello stretto con Diamanti per poi andare alla conclusione da fuori. Il suo tiro a incrociare è indirizzato all'angolino basso, ma Bizzarri fa un mezzo miracolo e devìa in corner.

Sul fronte opposto sono Meggiorini e Birsa che ci provano, con lo Sloveno che al 27' calcia dal limite ma spedisce la sfera in curva. Nell'Atalanta si fa male Paletta al 28', sostituito da Stendardo che dopo nemmeno un paio di minuti s'infortuna a sua volta alla spalla destra. Nuovo cambio forzato per Reja, costretto ad inserire Cherubin. Al 41' sugli sviluppi di un calcio d'angolo è bravo Castro ad indirizzare la sfera verso la porta avversaria, ma la sua conclusione termina comunque a lato. Si chiude così una prima frazione che ha visto l'Atalanta a tratti in pieno controllo del gioco, senza però mai risultare veramente incisiva.

Nel secondo tempo le squadre scendono in campo a formazioni immutate, così come sempre lo stesso è il leit motiv che contraddistingue il match: si lotta a centrocampo su ogni pallone, ma Chievo ed Atalanta paiono equivalersi e soltanto un episodio sembrerebbe poter sbloccare il risultato. Detto fatto, al 54' è proprio una giocata di Diamanti, a mezza via tra il geniale e il casuale, che innesca la rete atalantina. Il fantasista neroazzurro gira di prima intenzione verso il centro dell'area un pallone che si stampa sulla traversa e, sul rimbalzo, viene spedito in porta dal rapace Borriello appostato in area.

Il Chievo incassa e prova a reagire buttandosi in avanti. Ci provano in serie Birsa e Meggiorini, ma con scarsi risultati. Maran sceglie dunque di cambiare e inserisce prima Inglese per il "Meggio" e poi Pepe per lo Sloveno. Al 75' l'Atalanta si vede anche espellere il "Papu" Gomez che, contrastato da Hetemaj, sbraccia un po' troppo e gli rifila un pugno in volto. Rosso diretto e superiorità numerica che potrebbe dare nuova linfa ai Clivensi. Al minuto 81' da segnalare la scintilla di Radovanovic che con un gran destro costringe al miracolo Sportiello. Nel finale viene espulso anche l'allenatore dei Bergamaschi Edy Reja, ma il Chievo non riesce ad approfittarne e lentamente si arriva alla fine dell'incontro senza particolari sussulti.

Una sconfitta pesante per gli uomini di Maran, non nel punteggio ma per aver interrotto la striscia di sei risultati utili consecutivi, facendo svanire così la speranza di una possibile qualificazione in Europa League. Fermi a quota 48 punti in classifica, appaiati con la Lazio, i Clivensi torneranno in campo sabato 30 aprile alle ore 20.45 per sfidare la Fiorentina di Paulo Sousa.

ATALANTA - CHIEVO VERONA 1-0

MARCATORI: Borriello 54' (AT)

ATALANTA (4-2-3-2): Sportiello 57; Masiello 5, Toloi 3, Paletta 29 [dal 28' Stendardo 2 (dal 32' Cherubin 33)], Brivio 28 ; De Roon 15, Cigarini 21, Kurtic 27, Diamanti 23 (dall'82' Conti 24); Gomez 10, Borriello 22.

A disposizione: Radunovic 1, Bellini 6, Dramé 93, Djimsiti 55, Freuler 11, Raimondi 77, D'Alessandro 7, Migliaccio 8, Gakpé 13, Monachello45. Allenatore: Reja.

CHIEVO VERONA (4-3-1-2): Bizzarri 1; Cacciatore 29, Gamberini 5, Spolli 2, Gobbi 18; Castro 19, Radovanovic 8, Hetemaj 56; Birsa 23 (dal 71' Pepe 7), Meggiorini 69 (dal 65' Inglese 45), Floro Flores 83 (dal 56' Pellissier 31).

A disposizione: Seculin 90, Bressan 32, Sardo 20, Cesar 12 , Costa 26, N. Rigoni 4, Pinzi 6, Ninkovic 10, M'Poku 40. Allenatore: Maran.

ARBITRO: Angelo Cervellera di Taranto.

LA CRONACA DELLA PARTITA

PRIMO TEMPO - Palla al centro, pronti via. Iniziata la sfida di Bergamo tra Atalanta e Chievo Verona. Gioca meglio l'Atalanta in questi primi minuti, ma è il Chievo a rendersi maggiormente pericoloso al 9' con un palo di Floro Flores. Gioco fermo però per posizione di off side dell'attaccante clivense. Buona iniziativa di Diamanti al 10' co un tiro dalla distanza che impensierisce Bizzarri. Ci riprova al 15' Diamanti col mancino, ma il tiro finisce in curva. Brutta entrata di Hetemaj al 16' su Kurtic e giallo inevitabile. Paletta ammonito per un fallo su Birsa al 20'. Punizione da buona posizione per il Chievo. Calcia benissimo lo Sloveno e la palla lambisce il palo alla sinistra di Sportiello. Bizzarri salva il Chievo al 25' dopo una splendida combinazione tra Diamanti e Toloi che va al tiro incrociato dai 35 metri guadagnandosi corner ed applausi. Scambiano bene Birsa e Meggiorini al 27', ma lo Sloveno calcia altissimo. Fuori Paletta nell'Atalanta per problemi fisici e dento al 28' Stendardo. Fallo da dietro di Stendardo su Floro Flores al 31' e ammonizione in arrivo. Atalanta in 10 momentaneamente per un infortunio a Stendardo appena entrato. Reja valuta il nuovo cambio. Sfortunatissima l'Atalanta, al 36' secondo cambio obbligato dopo Stendardo per Paletta, entra Cherubin per Stendardo infortunatosi alla spalla destra. Chiuso in angolo Floro Flores al 41' dopo una bella progressione fin dentro l'area avversaria. Sugli sviluppi dell'angolo, Castro bravissimo a girare la palla verso la porta, ma la sfera finisce a lato anche se di poco. Finisce la prima frazione di gara tra Atalanta e Chievo, due squadre che sembrano equivalersi e che concedono pochi spazi. Per sbloccarla servirà un episodio o la giocata di un singolo.

SECONDO TEMPO - Al via il secondo tempo, squadre di nuovo in campo senza sostituzioni. Partita sempre molto contratta che si gioca in prevalenza a centrocampo. Atalanta in vantaggio con Borriello al 54', dopo un'invenzione di Diamanti che girando un cross al centro finisce col mettere in difficoltà Bizzarri. Deviazione del portiere clivense sulla traversa, ma sul rimbalzo è lestissimo Borriello che insacca da pochi passi. Entra Pellissier nel Chievo al 56' al posto di Floro Flores. Reagisce subito il Chievo con Pellissier neoentrato che non riesce però a concludere a rete. Murato Borriello al 60' da Gamberini dopo un bella incursione dell'attaccante. Al 62' buona azione del Chievo che manovra con eleganza da sinistra a destra, Cacciatore raccoglie e mette al centro dove Meggiorini di poco non riesce a girare in poerta di tacco. Ci prova Birsa dal limite al 63', ma la sua conclusione è troppo debole. Diamanti al 64' di sinistro impensierisce Bizzari che però para a terra il suo tiro da fuori area. Dentro anche Inglese al 65' per Meggiorini. Entra Pepe nel Chievo al posto di Walter Birsa al minuto 71'. Espulso Gomez nell'Atalanta per una sbracciata con pugno in faccia su Hetemaj al 75'. Superiorità numerica per il Chievo in svantaggio di un goal. Gran botta di Radovanovic all'81' e Sportiello costretto a prendere l'ascensore per togliere la sfera da sotto la traversa. In campo Conti nell'Atalanta all'82' per Diamanti. Espulso l'allenatore dell'Atalanta Reja. Finisce il match di Bergama, sconfitta del Chievo che sancisce la salvezza matematica dell'Atalanta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atalanta - Chievo Verona 1-0 | Brusco stop a Bergamo, sconfitta di misura

VeronaSera è in caricamento