Sport San Zeno / Viale Colonnello Galliano

Al secondo tentativo Agrigento viola il PalaOlimpia: Tezenis battuta e la serie va sull'1-1

Non sono bastate le ottime performance di Umeh e Monroe alla Scaligera per avere la meglio sui siciliani che pareggiano la serie, dopo aver messo in difficoltà in padroni di casa in gara 1

Questa volta l'aggancio non è riuscito e la serie va sull'1-1. Agrigento si impone al PalaOlimpia sulla Tezenis al termine din una gara che ha visto i siciliani quasi sempre avanti nel punteggio, con gli scaligeri che hanno provato a rimontare come nella prima delle due sfide ma questa volta l'opera è rimasta incompiuta e alla fine il punteggio dice 75-83.

La Tezenis entra negli ultimi 4’25” del primo quarto avanti 13-9 grazie ad una tripla di Umeh, dopo un avvio equilibrato come in gara-1 due giorni fa. Il primo lampo che accende la partita è ancora di Ume, che prima stoppa Chiarastella e poi si fa tutto il campo per depositare in sottomano i due del 15-11. Agrigento è sempre lì, da tre ci prende anche Dudzinski ed a 1’53” è Saccaggi a firmare (15-17) il sorpasso ed i punti del 15-19” che ad 1’32” dalla prima sirena spingono Ramagli a chiamare timeout. De Nicolao mette un libero, De Laurentiis chiude da sotto (16-21) il primo quarto.

Due liberi di Giuri inaugurano il secondo quarto, Monroe dal post-basso sforna uno dei suoi assist (20-21) per il taglio di Umeh. Da lì in avanti per Agrigento firma un parziale di 14-1 che sposta il punteggio a metà tempo sul 22-35, prima della bomba di Reati (25-35). Agrigento trova i punti dalla distanza di Vai, la Tezenis quelli di Reati con la seconda bomba di fila. Entrano anche i liberi di Ndoja del 30-38, ma Agrigento entra nell’ultimo minuto sul 32-45 con i punti di De Laurentiis.

Monroe e Umeh rispondono alla bomba di Dudzinski del massimo svantaggio (32-48) in apertura di terzo quarto. Segnano Ndoja e Monroe, la Tezenis comincia a corrrere, a 7’40” è Agrigento a chiamare minuto ma al rientro dal timeout la Moncada muore con la palla in mano. Williams da tre (6’41”) porta Agrigento sul 40-53. I punti da rimontare diventano undici (42-53) a 5’32” coi due liberi di Monroe, ma Williams trova in entrata i due del nuovo +13, prima dell’entrata vincente di De Nicolao. Segna ancora Williams, segna due volte dalla lunetta Umeh, ma Dudzinski trova un’altra tripla (3’57”) e Agrigento ha di nuovo 14 punti (46-60) di vantaggio. Umeh mette (48-60) due punti dalla media, Ndoja (2’02”) i tre del 51-60, Davide anche la bomba del 54-60 ad 1’28”. Tutto il PalaOlimpia fischia sul possesso di Agrigento, gli arbitri fischiano fallo a Ndoja, Evangelisti dalla lunetta non sbaglia. L’ultimo minuto lo apre la bomba di Umeh (57-62), ultimo possesso ancora nelle mani di Umeh che prende fallo e i due liberi a 3” del 59-62 che riapre completamente la contesa anche se con zero sul cronometro Williams prende il fallo di De Nicolao e realizza i liberi del 59-64.

Ultimi dieci minuti. Saccaggi segna (59-67) da tre, De Laurentiis commette il quarto fallo su Reati che a 7′ dalla sirena in entrata deposita il 62-69. È il momento di Umeh, che a 6’28” da tre (65-69) riavvicina la Tezenis. Agrigento non riesce nemmeno a tirare, Giuri dall’angolo fallisce la bomba del “meno uno”. Dall’altra parte Evangelisti ne segna due comodi in entrata, a metà tempo Agrigento è avanti 65-71 e palla in mano. Saccaggi entra per il 65-73, Dudzinski mette da sotto i punti del 65-75, Umeh a 2’30” i due del 67-75. Manca 1’31” quando Monroe schiaccia il 70-76, Evangelisti ridà otto punti di vantaggio ad Agrigento quando alla fine manca meno di un minuto. Dudzinski fa 2/2 dalla lunetta (70-80), De Nicolao segna subito da sotto ma alla fine manca sempre meno. Reati mette la tripla a 19”, ma ormai è troppo tardi. Vince Agrigento 75-83, giovedì gara-3 a Porto Empedocle.

TEZENIS VERONA-MONCADA AGRIGENTO 75-83 (16-21, 32-45; 59-64)

Parziali: 16-21, 16-24, 27-19, 16-19

Tezenis Verona: De Nicolao 5 (2/4, 0/2, 1/2), Umeh 25 (6/10, 3/7, 4/4), Boscagin 2 (1/2), Ndoja 7 (1/3, 1/4, 2/2), Monroe 18 (8/11, 0/1, 2/2); Gandini (0/1), Giuri 2 (0/1, 0/1, 2/2), Reati 16 (1/2, 4/7, 2/4). Ne.: Bartolozzi, Mazzantini. Allenatore: Ramagli.

Moncada Agrigento: Saccaggi 12 (3/4, 1/4, 3/4), Williams 11 (3/4, 1/3, 2/4), Evangelisti 14 (2/5, 1/4, 7/8), Chiarastella 5 (1/5, 1/1), Dudzinski 17 (3/7, 3/3, 2/2); Udom 10 (4/6, 0/4, 2/2), De Laurentis 6 (3/4), Vai 8 (1/1, 2/2). Ne.: Portannese, Di Simone. Allenatore: Ciani.

Arbitri: Boninsegna, Gagliardi, Perciavalle.

NOTE – Tiri da due: Tezenis 56% (19/34), Agrigento 56% (20/36). Tiri da tre: Tezenis 36% (8/22), Agrigento 43% (9/21). Tiri liberi: Tezenis 81% (13/16), Agrigento 80% (16/20). Rimbalzi: Tezenis 27 (23 difensivi + 4 offensivi; Monroe 7, De Nicolao 6), Agrigento 30 (23+7, Chiarastella 7, Dudzinski 6). Falli fatti-subiti: Tezenis 19-20, Agrigento 20-19. Palle recuperate-perse: Tezenis 9-18, Agrigento 10-15. Assist: Tezenis 20 (De Nicolao 10), Agrigento 9 (Evangelisti 3). Valutazione: Tezenis 82 (Umeh 24), Agrigento 78 (Dudzinski 21). Progressione: 10-6 al 5’, 22-35 al 15’, 44-55 al 25’, 65-71 al 35’. Spettatori: 3118.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al secondo tentativo Agrigento viola il PalaOlimpia: Tezenis battuta e la serie va sull'1-1

VeronaSera è in caricamento