Sport

Pallavolo, la Marmi Lanza si assicura l'esperienza di Mauro Gavotto

Spuntato il primo nome nella lista del tecnico Bagnoli, ora l'opposto piemontese non vede l'ora di buttarsi sotto rete con i nuovi compagni

Colpo grosso per la Marmi Lanza Verona che nella serata di ieri ha ufficializzato l'ingaggio di Mauro Gavotto come nuovo opposto per la stagione in arrivo. Si tatta del primo obiettivo di mercato portato a casa dall'allenatore Bruno Bagnoli, che da quest'anno ricopre anche il ruolo di direttore sportivo. L’opposto di Cuneo ha giocato nelle ultime otto stagioni con Montichiari, poi Monza, e ora è pronto per tuffarsi in una nuova avventura con grandi motivazioni.  

Il tecnico Bruno Bagnoli non ha dubbi sulla sua scelta: "Il disegno tecnico della nuova squadra nella mia mente era già ben chiaro dall’inizio, nella diagonale palleggiatore-opposto ho cercato di avere subito delle sicurezze. Gavotto da oltre dieci anni è un punto di riferimento importante della pallavolo nazionale e internazionale, in un'ottica "aziendalistica" possiamo dire che di fatturato ne ha fatto davvero molto, con 5 mila punti in attacco e la terza posizione tra gli schiacciatori negli ultimi dieci anni. Gavotto rappresenta l’esperienza, il punto di forza, non solo dal punto di vista tecnico ma anche dal punto di vista culturale e personale, avremo così un esempio assolutamente positivo per i nostri giovani. Questo deve essere di buon auspicio per toglierci quelle belle soddisfazioni che Verona merita, in particolare far divertire i nostri tifosi e giocarsi un ottimo play off alla fine della stagione".

Per la sua presentazione ufficiale Mauro Gavotto ha scelto delle belle parole, che fanno capire quanto intenda dare alla squadra scaligera: "Ho chiuso un ciclo importante, sono pronto per questo nuovo impegno che ho subito accettato con grande entusiasmo. Sarà bello giocare in un palazzetto con tanto pubblico, sono molto contento della mia scelta anche perchè sono sicuro che si stia allestendo una gran bella squadra con cui faremo divertire il nostro pubblico e con cui magari ci toglieremo qualche bella soddisfazione. Come sempre giocherò per divertirmi, e quest’anno potrò farlo davanti ad un bel pubblico e con una bella squadra, sarà molto allettante. La mia caratteristica è quella di non mollare mai, ho difetti e pregi ma in campo do sempre tutto, mi piace fare gruppo con i miei compagni, organizzare cene, direi che sono un "amicone". Ho un ricordo bello dei tifosi scaligeri che si trovano insieme dopo ad ogni partita e che ringrazio oggi di questa bella accoglienza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavolo, la Marmi Lanza si assicura l'esperienza di Mauro Gavotto

VeronaSera è in caricamento