menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Facebook: BluVolley Verona

Foto Facebook: BluVolley Verona

L'Agsm Forum è terra di conquista per Trento e la Calzedonia soccombe

La Bluvolley è costretta a subire in casa il secondo 3-0 in pochi giorni, dopo quello incassato domenica al Palapanini contro Modena: "Per la squadra e per il livello in cui siamo certi errori non possiamo più commetterli"

Con il record stagionale di spettattori (4126), che hanno dato tutto il loro supporto alla formazione di Andrea Giani, si è respirata l'atmosfera delle grandi occasioni mercoledì sera all'Agsm Forum, in occasione della sfida tra Calzedonia Verona e Diatec Trentino. Una serata che ha visto anche il record di bruschette preparate e mangiate durante una partita di pallavolo e l’animazione di uno scatenato corpo di ballo.
Per quanto riguarda la partita, il primo set inzialmente è stato equilibrato, con Verona che dopo essere stata avanti si è fatta raggiungere e superare, mentre il secondo parziale ha visto il dominio di Trento con una spaventosa positività in attacco. La Bluvolley nel terzo set ci ha creduto ed è rimasta incollata agli ospiti fino al turno in battuta di Simone Giannelli, premiato come MVP del match: parziale che si è concluso sul 20 a 25, con la Diatec che alla fine espugna Verona con un netto 3 a 0.

LA CRONACA - Primo set che parte con molto equilibrio, soprattutto nella fase iniziale. Il primo break arriva da Verona con un doppio ace di Ferreira che però poi non è molto reattivo in ricezione e permette a Trento di recuperare terreno. Djuric, il migliore in campo dei suoi, è devastante e Verona va nuovamente avanti di più due, è 14 a 12. Calzedonia Verona fragile in ricezione, con Trento che prima raggiunge e poi supera la squadra gialloblu. Parziale di gioco che termina 19 a 25.
Secondo set con la Diatec che serve molto bene e che rimane sempre avanti su Verona. Trento che chiude il parziale con il 77% di positività in attacco e un’ottima prestazione di Gabriele Nelli che chiude il set con 5 punti e il 100% di positività individuale. Termina 18 a 25.
Terzo set che assomiglia molto al primo. Si combatte nella prima parte, con Verona che riceve bene e rimane sempre a contatto con una Diatec che sbaglia di rado e che con Giannelli al servizio prende poi campo (12-16). Trento mantiene le distanze e il set termina 20 a 25.

"Noi oggi siamo stati fortunati, senza togliere nulla ai miei giocatori, perché quando affronti Verona senza Kovacevic sai che può essere un vantaggio - ha detto il coach di Trento, Lorenzetti -. Conosco bene Kovacevic e so quanto può spostare gli equilibri. È stata senz’altro una partita importante per la classifica".

Così invece Andrea Giani, coach Verona: “Si vince e si perde non c’è dubbio, ma quando si perde bisogna sapere lavorare di squadra e invece abbiamo perso senza nemmeno giocare. Per la squadra e per il livello in cui siamo certi errori non possiamo più commetterli"

CALZEDONIA VERONA - DIATEC TRENTINO 0-3 (19-25; 18-25; 20-25)

CALZEDONIA VERONA: Anzani, Lecat (8), Baranowicz (2), Zingel (3), Ferreira (7), Djuric (12); Giovi (L), Paolucci, Kovacevic, Holt, Frigo, Mengozzi (3), Stern. Allenatore: Giani.

DIATEC TRENTINO: Urnaut (13), Giannelli (4), D. Mazzone, Solè (6), Nelli (11), Lanza(10), Colaci (L), Burgsthaler, Antonov, T. Amazzone (10), Biasi, Chiappa, Stokr, Van de Voorde. Allenatore: Lorenzetti. 

ARBITRI: Piana R., Zucca D.

NOTE: 4126 spettatori

DURATA SET: 0.24, 0.24, 0.28

MVP: Simone Giannelli

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento