rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Le cose importanti" in uscita con "Come si fa"

La giovane band, dopo la vittoria al premio arte d’amore 2021, pubblica il 10 febbraio il videoclip del singolo che ha dato loro vittoria nella seconda edizione del premio, durante Verona in Love

Arrivato finalmente il tanto atteso momento per Le cose importanti, la band che ha vinto la seconda edizione del Premio Arte d’Amore e che oggi, giovedì 10 febbraio, ha pubblicato il videoclip del brano “Come Si fa”, sul proprio canale Youtube https://www.youtube.com/watch?v=V7WK4a24_Ts&feature=youtu.be, eseguito per la prima volta a Verona durante l’edizione di Verona in Love 2021.

La band, composta da Giada Sagnelli, voce, Ylenia Procaccioli, chitarra, Umberto Andreacchio al Basso e Matilde Benvenuti alla batteria, chiude così un percorso iniziato con l’acclamazione da parte della giuria del Premio Arte d’Amore 2021, che li ha voluti premiare con la produzione del brano, del suo videoclip e un contratto editoriale.

«L’esperienza a Verona è stata bella e nuova in ogni sua forma, dalla gente incontrata, ai luoghi in cui abbiamo suonato, passando per lo studio di registrazione e la creazione del videoclip» spiega Sagnelli. «Un evento completamente nuovo per noi che non avevamo mai visto le zone intorno a Verona e non avevamo mai girato un video con una troupe. Possiamo solo ringraziare per il gruppo di lavoro affiatato e sorridente, dotato di strumenti diversi ma idee molto chiare. È stato strano e allo stesso tempo magnifico mettersi alla prova, non avendo mai propriamente recitato in un nostro clip. Men che mai in acqua».

Proprio la vincita del premio assicurava infatti la produzione del brano con SOTTOILMARE Recording Studios e un contratto editoriale con FREECOM HUB. La produzione, la regia, il montaggio, l’editing, il location scouting and management del videoclip sono a cura di STUDIOVENTISETTE. Erano inoltre comprese la gestione dell’ufficio stampa e della comunicazione con Freecom Media, la distribuzione sulle piattaforme digitali e la consulenza manageriale tramite Doc Servizi / Doc Live.

Un premio sostenuto anche con la collaborazione di Consorzio di Tutela del Chiaretto e del Bardolino, da sempre a fianco della musica e gli artisti emergenti. La valorizzazione del territorio di Verona e il suo legame con gli elementi della terra e dell’acqua è l’intento del videoclip, che trova un palcoscenico nel Parco delle Mura di Verona e in particolare nel Bastione di San Bernardino. Scenografia naturale diventano così gli alberi sradicati e sopravvissuti alla tragedia dell’alluvione dell’agosto 2020.

Seguendo il filo dell’elemento acqua, ci spostiamo sul lago di Garda e la ritroviamo nelle fresche e limpide acque di Pai a Torri del Benaco e Castelletto di Brenzone nel comune di Brenzone sul Garda, in una calda giornata di sole.

 «Abbiamo scelto di girare il video de Le Cose Importanti nel Parco delle Mura di Verona, in particolare ai Bastioni di San Zeno, sfruttando la scenografia naturale di queste bellissime zone per spingere sul messaggio sociale avendo posto l’attenzione sugli alberi sradicati dalla tempesta dell’agosto di due anni fa» spiega Alessandra Biti, presidente di Studioventisette e regista del video-clip.

«Il video rimarca quindi una riflessione sul rispetto per l’ambiente e l’importanza delle radici, che legano ogni persona ai luoghi della propria esistenza. La scena si sposta anche sul Lago di Garda, nei bellissimi scenari di Torri del Benaco e Brenzone sul Garda, raggiunge Pai e l’agriturismo Ai ciliegi di Bardolino, per dare l’idea del passaggio tra una natura “tormentata” – quella delle radici sradicate – e l’acqua del Lago come elemento di vita e forza. Un’apertura di sé, un passaggio dalla chiusura e immobilità che richiamano le radici, all’apertura di un elemento come l’acqua, come richiamato nel testo della canzone, “aprimi il petto e ti lascio guardare”» prosegue.

«Ringraziamo soprattutto i partner, come il Consorzio per la Tutela del Bardolino e del Chiaretto, da sempre vicino agli artisti emergenti, che ci ha dato lo spunto, anche creativo, di andare a registrare in questi bellissimi luoghi del Lago» conclude. «Il vino è la musica della terra, la musica è il vino dell’anima e dunque per noi che facciamo vino è naturale essere accanto a chi fa musica. E poi il Chiaretto di Bardolino, con la sua freschezza giovanile, è perfetto in una sera d’estate in riva al lago ascoltando buona musica, come quella proposta da Le Cose Importanti» dice Franco Cristoforetti, presidente del Consorzio di tutela del Chiaretto e del Bardolino.

Per la produzione del videoclip si ringraziano l’organizzazione di Verona in Love e Mura Festival, Parco delle Mura di Verona, il Consorzio del Bardolino Chiaretto, Doc Servizi Società Cooperativa, Ludica Circo, Paulonia Zumo, Ale Bavo, Pippo " Goofy" Rossi managment, Lago Di Garda, i comuni di Torri del Benaco, Brenzone sul Garda e Bardolino. Le Cose Importanti Le Cose Importanti sono una band divisa tra Lazio e Toscana, fondata nel 2017 dalla cantante Giada, spinta da una forte esigenza di raccontare e raccontarsi. Tra i vari cambi di componenti e sperimentazioni varie, la band raggiunge il giusto equilibrio con l’attuale formazione: Giada (voce e chitarra), Ylenia (chitarra), Umberto (basso), Matilde (batteria). Iniziano, così, a girare l’Italia affiancando Guest di un certo livello nel panorama Nazionale (sotto riportate), collaborando con diverse realtà che, inevitabilmente, segneranno il percorso della band.

Video popolari

"Le cose importanti" in uscita con "Come si fa"

VeronaSera è in caricamento