"Nonno Nanni" dona al Veneto 150.000 euro per l’acquisto di respiratori e attrezzature

L'azienda veneta interviene a sostegno dell’emergenza sanitaria italiana per potenziare i reparti di terapia intensiva

Azienda Nonno Nanni

Nonno Nanni si è da sempre distinto per il suo impegno nelle cause sociali e per il suo sostegno ad associazioni ed iniziative a favore della solidarietà. Oggi più che mai, questa vocazione dell’azienda veneta diventa una missione impellente di fronte alla grande emergenza sanitaria che travolge l’Italia. La famiglia Lazzarin, alla guida dell’azienda Nonno Nanni, ha deciso di donare 150.000 euro alla sua regione per l’acquisto di respiratori e di ulteriori attrezzature mediche che permetteranno di potenziare i reparti di terapia intensiva.

Il Veneto, così come la Lombardia e il Nord Italia, è una delle zone più colpite dal virus Covid-19 che sta mettendo in ginocchio il sistema sanitario italiano; da qui la volontà di Nonno Nanni di essere parte attiva di questa drammatica situazione, contribuendo, con una donazione, a supportare gli ospedali della regione. In questa corsa alla solidarietà che vede coinvolte tante realtà imprenditoriali italiane, anche Nonno Nanni si è unito per far sentire la sua vicinanza a chi più ne ha bisogno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una conferma, ancora una volta, che Nonno Nanni è il nonno più buono che c’è.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

Torna su
VeronaSera è in caricamento