Un candidato della Lista Tosi insulta e minaccia Salvini su Facebook

È Luca Zusi, che si è candidato in quarta circoscrizione. Ora rischia di essere querelato dal leader della Lega Nord. E la coalizione che sostiene Sboarina attacca: "Ennesimo atto intimidatorio"

In un post su Facebook ha scritto "Salvini ricordati che devi morire" e in un altro ha attaccato sempre il leader della Lega Nord con una serie di insulti. L'autore è Luca Zusi, candidato in quarta circoscrizione con la Lista Tosi, in appoggio della candidata sindaco Patrizia Bisinella. I due post sono stati poi rimossi, ma la coalizione che sostiene Federico Sboarina li ha fotografati e nuovamente diffusi commentando: "La campagna elettorale ha assunto toni inaccettabili. Di noi hanno detto che siamo razzisti e xenofobi, oltre ad varie altre menzogne. Il dubbio è che tutto questo polverone sollevato dai nostri avversari, serva in realtà per poter dare il via libera ai loro stessi sostenitori".

A scatenare i post di Luca Zusi sono stati i video pubblicati da Salvini sempre su Facebook. Video come quello girato alla stazione di Verona Porta Nuova, con cui Salvini parla di una Verona insicura e degradata e invita i veronesi a votare Sboarina "per dare una ripulita". E così Zusi si è lasciato andare e probabilmente ne pagherà le conseguenze, dato che Salvini ha annunciato querele. E una presa di distanza dalle offese e dai toni offensivi usati da Zusi è stata espressa anche dai chi sostiene Patrizia Bisinella. Intanto però i sostenitori di Sboarina affondano il colpo, definendo quello di Zusi "un atto gravissimo, un gesto vile che mai in tanti anni si era verificato nella nostra città in occasioni di appuntamenti elettorali. Verona è una città civile, siamo sicuri che i cittadini sapranno valutare la gravità di questo episodio. L'ennesimo atto intimidatorio da parte della compagine del sindaco uscente, dopo il caso delle registrazioni telefoniche rubate e altri episodi al limite della legalità, che avvelena il clima politico impedendo il normale confronto sui temi per la città. Pesantissimi insulti e minacce di morte nei confronti di una persona rea solamente di essere un avversario politico. È questa la politica moderata tanto invocata dalla coppia Tosi-Bisinella? Da tempo denunciamo il clima di forte intimidazione nei nostri confronti, fatto di insulti e offese ai rappresentanti della nostra coalizione. Mai avremmo immaginato di veder arrivare persino minacce di morte".

Anche Bisinella però si è dovuta difendere giorni fa da "un vile e schifoso attacco personale", come lo ha descritto la stessa candidata sindaco. Patrizia Bisinella infatti ha denunciato la circolazione di notizie false da parte dei sostenitori di Sboarina, che in questo modo cercavano di screditarla.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento