Legalità, trasparenza ed efficienza. Le promesse della candidata Bisinella

Creazione di un comitato per la legalità, maggiore dialogo tra amministrazione e cittadini tramite un'applicazione e l'attivazione del bilancio partecipativo. Alcuni punti del programma della candidata tosiana

(foto di repertorio)

Legalità, trasparenza ed efficienza della pubblica amministrazione. Su questi temi la candidata sindaco Patrizia Bisinella non vuole sembrare in ritardo rispetto al suo sfidante al ballottaggio Federico Sboarina, che può contare sull'appoggio di Verona Pulita, lista civica che proprio su legalità e trasparenza ha condotto e vuole condurre ancora molte battaglie. "Ho sempre detto che la mia proposta politica e programmatica era nell'ottica di una continuità rispetto all'amministrazione attuale - ha detto Bisinella - Questo per quanto concerne lo sviluppo della città e la pianificazione dei servizi. Intendo però portare delle innovazioni che rappresentano la mia diversa sensibilità su alcuni temi e su percorsi di condivisione che vorrei portare avanti con la collettività. La legalità, la trasparenza, l'efficienza e la condivisione con il territorio sono punti cardine del mio programma. C'è chi fa demagogia utilizzando questi termini in modo improprio e chi porta avanti proposte concrete, a garanzia di tutta la comunità veronese, senza differenze di opinione politica, sesso, cultura e provenienza. La mia Verona sarà la Verona di tutti e per me è prioritario che ogni parte della macchina comunale sia ben visibile e consultabile dalla collettività".

Gli impegni concreti che Patrizia Bisinella si è presa sono diversi. "Come primo punto faremo nascere, sulla falsa riga di quanto sta facendo Sala a Milano, il comitato per la legalità, l'efficienza e la trasparenza amministrativa - ha promesso la candidata tosiana - Il compito di tale organismo sarà quello di vagliare tutti gli atti amministrativi e di poter proporre migliorie al sistema che vadano nell'ottica della trasparenza per il cittadino. Le petizioni saranno messe online per essere facilmente consultabili da chiunque voglia prenderne visione per decidere se aderire o meno e vi sarà l'obbligo di presentazione in aula consiliare nel caso di più di mille sottoscrittori. I provvedimenti di maggiore impatto sui servizi, dopo la loro approvazione verranno pubblicati su una pagina del sito istituzionale per un confronto di 15 giorni con i cittadini. Se riguarderanno singole circoscrizioni vi sarà un confronto dedicato con i soli cittadini della municipalità in collaborazione e condivisione con l'organo circoscrizionale. Inoltre per le aziende pubbliche vi sarà l’obbligo di proposizione di customer satisfaction ai clienti-utenti con pubblicazione sui siti aziendali per verificare la qualità dei servizi erogati. Valorizzazione del principio di sussidiarietà tramite, per esempio, l'attribuzione a gruppi di cittadini di talune aree verdi per la manutenzione oppure di alcuni istituti scolastici per la relativa manutenzione ordinaria e i piccoli interventi. Pagamento di Imu e Tasi con addebito diretto da parte del Comune nel conto corrente dei cittadini che ne faranno richiesta e la creazione di un'applicazione per gestire il rapporto tra amministrazione e comunità per comunicare i rischi di allerta meteo, la sospensione di servizi o modifiche alla viabilità ordinaria, ma anche per segnalare i disservizi all'amministrazione. Modifica del portale del Comune per implementare i servizi online. E infine, attivare il bilancio partecipativo e di genere, strumento per promuovere la partecipazione dei cittadini alle politiche pubbliche locali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • Senza cinture al momento dello scontro: grave la bimba, indagata la madre

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

Torna su
VeronaSera è in caricamento