Le scale di sicurezza

Esistono diverse tipologie di scale di sicurezza, la scelta è determinata dal tipo di edificio e altri fattori importanti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeronaSera

Le scale di sicurezza sono scale che si trovano all'esterno di edifici pubblici, che permettono l'immediata fuga in situazioni pericolose. Sono realizzate in ferro o comunque in materiali non infiammabili.
Il primo luglio 2014 è entrata in vigore la norma EN 1090-1 che obbliga le aziende a costruire scale antincendio certificate CE secondo determinati criteri.

Devono avere un parapetto di almeno 1 metro di altezza, che sia in grado di supportare forti sollecitazioni. Il corrimano dev'essere a scomparsa, i gradini invece, devono avere una pianta rettangolare con pedata almeno di 30 cm e alta massimo 17 cm. Le rampe delle scale devono essere rettilinee. Soprattutto non devono esserci sporgenze o rientranze che possano intralciare la fuga delle persone.

Esistono diverse tipologie di scale di sicurezza, ad esempio a due montanti, quattro montanti o a pianta quadra. È importante inoltre anche la scelta della tipologia del gradino.

La scelta della scala più adatta dipenderà dal tipo di struttura. In ogni caso è possibile realizzare scale di sicurezza su misura, che saranno personalizzate in base a spazi e singole esigenze dell'edificio.

Un altro aspetto molto importante che dev'essere tenuto presente è la posizione in cui dovrà essere posta la scala, perché il percorso deve terminare in un luogo esterno sicuro, nel quale gli evacuati possano essere raccolti e sostare senza pericoli.

Il consiglio è quello di appoggiarsi ad aziende serie e soprattutto certificate che sapranno consigliarvi e indicarvi quale tipologia di scala adoperare.

I più letti
Torna su
VeronaSera è in caricamento