Una piccola Woodstock alla Casa Vecia di via Chioda per il gran finale del "Verona Beat in tour" 2020

Arriva il gran finale di "Verona Beat in Tour 2020" domenica 27 settembre dalle 17 alle 22 alla Casa Vecia in via Chioda 177 e sarà una specie di piccola Woodstock, con quattordici “complessi”, come si definivano le band negli anni Sessanta, che si alterneranno sul palco.

È il promoter Giò Zampieri a fornire il bilancio di una manifestazione di successo, malgrado le difficoltà legate al Covid: «La giornata di domenica conclude un’edizione particolare della nostra manifestazione tanto amata dalla gente. Noi portiamo in giro e rendiamo reali i sogni di gioventù di tutta la nostra generazione, ricreando le magiche atmosfere della favolosa Verona beat», sottolinea il patron della kermesse, che aggiunge: «Otto appuntamenti in giro per la provincia e la città ci hanno dato tante soddisfazioni. Abbiamo iniziato a Legnago, poi ci siamo spostati a Cerea, a Verona in Corte Molon, in piazza della Chiesa a Bosco Chiesanuova, a Albaredo, alla Casa Vecia in strada per Alpo, al Castello di Villafranca, accolti ovunque con grande entusiasmo, e di nuovo in Casa Vecia per questa finalissima, grazie alla magnifica ospitalità di Giancarlo Perina».

I Tanti protagonisti musicali (sono più di settanta) si esibiranno con Riders, Gruppo Ke, Lupi, Evasi, White Shadows, Ricki e Le Perle, Anime nere, Pop Crak Band, Flower Power, Evergreen, Blue Sky, Rugantino Band, Dragon Fly, Roby Ceruti Band, Cinquantini, Una ragazza in due. Ci sono musicisti giovani e “diversamente giovani”, che vanno dai vent’anni fino ai settantasei, ma la gioia di fare musica e la voglia di coinvolgere il pubblico è indifferenziata. Il livello musicale è molto cresciuto, grazie all’entusiasmo generale ed anche al ritorno o alla “new entry” di alcuni artisti di chiara fama.

Giò Zampieri conclude parlando dei programmi futuri: «continueremo a presentare artisti beat nei vari locali anche durante la stagione autunno-inverno, in attesa di ricominciare l’anno prossimo il tour senza limitazioni alla socializzazione e con la possibilità di soddisfare le richieste di tutti i Comuni e le Pro loco. Dopo aver rispolverato Verona Beat, abbandonata da anni, ho intenzione di mettere in scena la ventunesima edizione di Verona Rock, da me ideato nel lontano 1983 con ospiti come Litfiba, Ray Charles, Vanadium, Africa United, CCCP, Skiantos, Rudy Rotta, Acth, Niu Tennici, Yourp group, Tony Sekki & the Caterpillars, Roby Ceruti con il compianto Gianmaria Mingoni, Sex Machine, Gatti di vicolo Miracoli e tanti altri».

Informazioni e contatti

Web: https://www.facebook.com/Veronabeat/

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Fondazione Arena presenta l'Aida di Verdi nella versione del centenario

    • dal 14 gennaio al 14 febbraio 2021
    • Online
  • Tesori del Barocco dal Teatro Ristori con I Virtuosi Italiani

    • solo oggi
    • Gratis
    • 15 gennaio 2021
    • Online
  • Vrec Music Virtual Festival: musica fuori dal coro per il terzo appuntamento

    • solo domani
    • Gratis
    • 16 gennaio 2021
    • Online

I più visti

  • "Contemporanee / Contemporanei", oltre 80 artisti in mostra al Polo Santa Marta

    • Gratis
    • dal 10 settembre 2019 al 10 marzo 2024
    • Polo Santa Marta
  • Tamponi drive-in, relax e benessere alle terme Aquardens

    • dal 4 al 15 gennaio 2021
    • Aquardens
  • Palazzo Maffei Casa Museo a Verona propone "La scienza nascosta nell'arte"

    • Gratis
    • dal 13 novembre 2020 al 15 giugno 2021
    • Online
  • "Diabolus Imperat", il nuovo film del regista poveglianese Massimiliano Biasi

    • Gratis
    • dal 15 al 17 gennaio 2021
    • Online
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    VeronaSera è in caricamento