Hai preso "30" in un esame universitario? Porta il libretto da Zushi e avrai uno sconto

Un trenta è sempre più appetibile grazie a Zushi. La catena presente in venticinque città italiane propone infatti uno sconto agli studenti meritevoli. Per tutto il 2019 sarà sufficiente recarsi in uno degli store Zushi e mostrare il libretto universitario: per chi ha preso 30 sarà applicato uno sconto del 30 per cento.

L'offerta è valida solo se lo studente meritevole si presenterà nei ristoranti della catena italiana del sushi entro una settimana dalla data dell'esame. «Abbiamo pensato a questa offerta per stimolare i nostri giovani più meritevoli - spiega Cristiano Gaifa, Founder Ceo di Zushi - è il nostro modo per premiare gli sforzi di chi cerca l'eccellenza come noi facciamo quotidianamente nel nostro lavoro: la qualità dei nostri prodotti si sposa bene con quella espressa da chi cerca di dare il massimo nelle nostre università».

Per tutti i dettagli e per scoprire quale store è più vicino si può visitare il sito www.zushi.eu.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Il libretto universitario cartaceo non esiste più da anni. Non capisco il senso di questa promozione ????‍♂️ Al massimo, uno dovrebbe stampare la pagina del libretto informatico

A proposito di Promozioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Il tempo di Giacometti da Chagall a Kandinsky" in mostra alla Gran Guardia

    • dal 16 novembre 2019 al 5 aprile 2020
    • Palazzo della Gran Guardia
  • Tutti gli appuntamenti in programma per il fantastico Natale di Peschiera del Garda

    • Gratis
    • dal 29 novembre 2019 al 16 febbraio 2020
    • Vedi programma completo
  • Le meraviglie dei musei civici: torna a Verona l'iniziativa "Turista nella mia città"

    • Gratis
    • 2 febbraio 2020
    • Vedi programma completo
  • I caveau dei grandi musei italiani fotografati da Mauro Fiorese in mostra alla Gam di Verona

    • dal 5 aprile 2019 al 26 gennaio 2020
    • Galleria d’Arte Moderna Achille Forti
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    VeronaSera è in caricamento