rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Attualità Rigaste Redentore

In prima nazionale a Verona Vittorio Sgarbi e la "superstar" del Rinascimento Leonardo

Prosegue il Festival della Bellezza al Teatro Romano con un incontro imperdibile

Domenica 3 giugno al Teatro Romano di VeronaVittorio Sgarbi presenta in prima nazionale per il Festival della Bellezza il suo nuovo spettacolo teatrale “Leonardo”, che, dopo Caravaggio e Michelangelo, racconta i grandi protagonisti dell'arte italiana.  Per questo progetto, Sgarbi si confronta con la Superstar del Rinascimento, le iperboliche imprese dell’anarchico esploratore col vezzo dell’arte e la tensione al volo.

L’abilità nell’accostamento insolito del critico si accorda con la poliedrica irrequietezza del genio; l’anticonvenzionalità con l’anticonformismo del misterioso dandy. La conoscenza diventa riconoscimento nel districare i segni che la popolarità ha sovrapposto ai significati di un mito di universale seduzione. Musiche originali dal vivo di Valentino Corvino, scenografie e elaborazioni visive di Tommaso Arosio

Vittorio Sgarbi

Critico e storico dell’arte di grande acume e talento narrativo, polemista e provocatore, è tra i più noti e controversi intellettuali italiani. Si laurea in filosofia con specializzazione in storia dell’arte, passione che diviene presto anche un’occupazione come ispettore della Sovrintendenza ai Beni storici e artistici del Veneto. Diviene noto al grande pubblico negli anni ‘80 come esperto d’arte e opinionista al Maurizio Costanzo Show, in cui alterna ad apprezzate lezioni d’arte giudizi pungenti, irriverenti e spiazzanti. Dal 1992 al 1997 ha una propria trasmissione giornaliera su Canale 5, Sgarbi quotidiani, in cui commenta i principali fatti d’attualità. Continua con successo l’attività di opinionista televisivo e si dedica anche alla politica, divenendo parlamentare, sottosegretario ai Beni Culturali e assessore alla Cultura del Comune di Milano.

Editorialista di varie riviste e quotidiani, è autore di numerosi saggi e libri di storia e critica d’arte, tra cui La stanza dipinta; Davanti all’immagine; Lezioni private; A regola d’arte; Notte e giorno d’intorno girando…; Percorsi perversi. Divagazioni sull’arte; Il Bene e il Bello. La fragile condizione umana; Ragione e passione. Contro l’indifferenza; Viaggio sentimentale nell’Italia dei desideri; L’arte è contemporanea, ovvero l’arte di vedere l’arte; Il punto di vista del cavallo. Caravaggio. Nel 2016 pubblica La Costituzione e la bellezza e Dall’ombra alla luce. Da Caravaggio a Tiepolo; nel 2017 Dal mito alla favola bella. Da Canova a Boldini.

Ha curato molte mostre, in Italia e all’estero, tra cui il Padiglione Italia per la 54. Biennale d’Arte di Venezia. Nel 2016 esordisce come autore e interprete teatrale con lo spettacolo Caravaggio, cui segue nel 2017 Michelangelo e nel 2018 Leonardo, in prima nazionale al Festival della Bellezza.

Biglietti: platea posto numerato € 22,00 + d.p.; gradinata € 14,00 + d.p.

Disponibili al Verona Box Office e sui circuiti Ticketone e Geticket (punti vendita e call center 848002008)

Orario: 21.30

Promosso dal Comune di Verona, il Festival della Bellezza è organizzato dall’associazione Idem con la direzione artistica di Alcide Marchioro. Partner sono Cattolica Assicurazioni e Banco Bpm; media partner RAI Radio1, Touring Club Italiano, Spettakolo.it, Fondazione Corriere della Sera, l'Arena.

Il programma completo del festival è disponibile sul sito www.festivalbellezza.it.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In prima nazionale a Verona Vittorio Sgarbi e la "superstar" del Rinascimento Leonardo

VeronaSera è in caricamento