Tumore del pancreas. A Verona si registrano ogni anno 400 nuovi malati

Si terrà sabato 9 novembre in Gran Guardia il secondo Convegno Nazionale, per una giornata di confronto su cure e sintomi su questa patologia

Un momento della presentazione del convegno

Specialisti, ma anche pazienti e famigliari, per una giornata di confronto su sintomi e cure del tumore del pancreas, alimentazione e integratori.
Sabato 9 novembre, alle ore 9.30, in Gran Guardia a Verona, si terrà il secondo Convegno Nazionale sul tumore del Pancreas, organizzato dall’associazione Unipancreas, con il patrocinio di Ministero della Salute, Regione Veneto, Ordine dei Medici e Comune di Verona.

«Informare con parole semplici, adatte ad un pubblico non specializzato» è l’obiettivo degli organizzatori, che ricordano «la metà dei pazienti veronesi per questo genere di tumore arriva da fuori regione, ecco perché contattando la segreteria quanti si iscriveranno al convegno avranno un contributo per le spese del viaggio».

Il programma prevede, dopo i saluti delle autorità, la presentazione di Unipancreas, associazione che guida e aiuta tutti coloro che si trovano all’inizio di un percorso di cura e che ha attivato anche un numero di telefono ‘Pronto Pancreas’. Chiamando al numero 045-4858022 tutti possono avere informazioni e sostegno.
Dalle 11 alle 13.30 seguirà la prima sessione del convegno, dedicata allo stato dell’arte delle cure e alla relazione tra cibo e tumore. Tra gli specialisti che interverranno anche il responsabile di Chirurgia del pancreas dell’ospedale Pederzoli e fondatore dell’associazione Unipancreas Giovanni Butturini.
L’incontro riprenderà alle 14.30 con la seconda sessione. Verrà approfondita la correlazione tra alimentazione e sistema immunitario, così come il corretto utilizzo degli integratori. A seguire un confronto tra esperti di oncologia e aziende produttrici.

L’iniziativa è stata presentata lunedì mattina dall’assessore ai Servizi sociali Stefano Bertacco. Insieme a lui, il responsabile di Chirurgia del pancreas dell’ospedale Pederzoli Giovanni Butturini, il vicepresidente dell’associazione Unipancreas Erica Pizzocaro, il direttore di Oncologia medica dell’Università di Verona Michele Milella ed il giornalista Gustavo Franchetto.

«Per il secondo anno ospitiamo questo importante convegno nazionale – ha detto Bertacco -. Si parlerà di un tumore che ha una rilevanza importante tra la popolazione e sul quale incidono notevolmente alimentazione e stili di vita. Ecco perché è fondamentale che le persone siano informate e conoscano non solo le buone pratiche da adottare sia per prevenire che durante le cure, ma anche le recenti conquiste e i passi in avanti fatti dalla medicina».

«A Verona registriamo ogni anno 400 nuovi malati – ha spiegato Milella -, dei quali più del 50 % arriva da fuori regione. La nostra città, infatti, vanta dei poli di eccellenza sia per la chirurgia che per la radioterapia».

«Nell’ospedale di Peschiera sono circa 200 gli interventi all’anno per questo genere di tumore – ha concluso Butturini -, carcinoma che per il 20 per cento è conseguenza di aggregazioni famigliari».

L’ingresso è aperto a tutti. Per motivi organizzativi è necessario iscriversi inviando una e-mail a martina.bovolin@mbcongress.it o telefonando al numero 347/5784026.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per ulteriori informazioni sul programma consultare il sito www.unipancreas.org o la pagina Facebook.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento