rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Attualità Centro storico / Piazza Bra

Corteo No Green Pass a Padova, solidarietà alla collega aggredita verbalmente

«Lei deve dormire male dalla vergogna», ha dichiarato un manifestante, dando anche alla giornalista Marzia Pretolani della corrotta e della venduta. Ferma la condanna del sindacato dei giornalisti del Veneto

La Redazione di VeronaSera si unisce alla ferma condanna del sindacato dei giornalisti del Veneto per l'aggressione verbale subita dalla collega Marzia Pretolani e ripresa dall'operatore Mattia Buzzarello.

Il fatto è avvenuto ieri, 6 novembre, a Padova durante la manifestazione contro il Green Pass. Una manifestazione che, a parte questo episodio, non ha avuto alcun incidente. La giornalista e il suo operatore stavano svolgendo il loro lavoro, documentando il corteo per il telegiornale di Telenuovo. Un partecipante alla manifestazione ha interrotto Marzia Pretolani, dicendole di doversi vergognare e accusandola di essere corresponsabile dei morti causati dall'emergenza coronavirus. «Lei deve dormire male dalla vergogna», ha dichiarato il manifestante, dando anche alla giornalista della corrotta e della venduta.

«Raccontare quanto accade, nel rispetto della verità sostanziale dei fatti, è quanto mai importante, a maggior ragione in un momento difficile e delicato come l’attuale», è stato il commento del sindacato regionale dei giornalisti, schieratosi dalla parte «dei lavoratori che esercitano con serietà e senso di responsabilità l'articolo 21 della Costituzione, senza farsi intimorire da violenti e prepotenti».

Solidarietà a Marzia Pretolani è stata espressa, oltre che dalla categoria, anche dal mondo politico. A questa solidarietà si unisce anche tutta VeronaSera.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corteo No Green Pass a Padova, solidarietà alla collega aggredita verbalmente

VeronaSera è in caricamento