Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Sport Stadio / Piazzale Olimpia

Hellas Verona - Fiorentina 0-2 | Cala la notte sul Bentegodi: gialloblu ancora sconfitti

Un autogol di Marquez e la rete di Kalinic condannano i padroni di casa, incapaci di mettere veramente sotto pressione un avversario che non è apparso certamente brillantissimo e ora la situazione si fa sempre più critica

Nel turno infrasettimanale del campionato di serie A valido per la decima giornata, l’Hellas Verona viene sconfitto dalla Fiorentina per 2-0 al Bentegodi.
È un Hellas deludente e arrendevole quello che subisce l’ennesima sconfitta di questo campionato. Evidenti i limiti mostrati dai padroni di casa nel primo. In copertura Pisano e Sala si “dimenticano” spesso di Pasqual, che è libero di mettere in atto le proprie scorribande: non a caso infatti il vantaggio viola nasce da un suo traversone. Da lì in poi gli scaligeri sono costretti a rischiare, soprattutto sui calci piazzati, portando molti uomini in area. Ma è la fase offensiva ad essere ancora più preoccupante: la squadra non sembra aver assimilato i meccanismi di gioco (e siamo alla decima giornata), gli errori in fase di palleggio sono numerosi e grossolani e spesso gli stessi giocatori sembrano frenati da una “paura” che non permette loro di agire al meglio.
Nella ripresa i ragazzi di Mandorlini provano ad alzare il baricentro ma l’anemia offensiva e la pressoché totale assenza di idee negli ultimi 30 metri, impediscono loro di rendersi pericolosi dalle parti di Tatarusanu. Il secondo gol poi dà il colpo di grazia al morale degli scaligeri, che non riescono più nemmeno ad abbozzare ad una reazione.
Sempre più ultimo in classifica in compagnia del Carpi, l’Hellas ha veramente pochi motivi per sorridere: le numerose assenze sono senza dubbio un alibi importante, ma l’assenza di un’idea di gioco mostrata stasera e i continui errori tecnici, evidenziano la profonda crisi della squadra. Non sono queste forse le partite in cui i gialloblu sono chiamati a fare punti, ma è comunque lecito aspettarsi un tipo di prova diverso.
Dopo una prestazione di questo tipo inoltre, la posizione del tecnico Mandorlini è sempre più incerta. L'allenatore ha sicuramente delle attenuanti, come ribadito in precedenza, ma in ogni caso deve essere proprio lui a dare una scossa ai suoi. 

PRIMO TEMPO - Nei primi minuti i gialloblu cercano di sporcare la manovra degli ospiti per poi ripartire. Gomez eccede di intraprendenza al 8' dopo aver condotto bene il contropiede e l'azione sfuma. Ritmi molto bassi nella prima frazione, con la Fiorentina che prova a fare la partita ma non trova spazi. Al 23' Gollini esce coi pugni sul traversone di Pasqual, la sfera però arriva a Kalinic che non trova la porta da posizione favorevole. Al 25' la difesa gialloblu va in bambola sul cross di Pasqual: Gollini respinge su Marquez e la sfera si deposita in rete. Tatarusanu al 32' anticipa Gomez su cross dalla sinistra, il pallone resta in area ma nessun gialloblu riesce a colpire. Jankovic ci prova in rovesciata al 36', l'estremo difensore viola mette in corner.

SECONDO TEMPO - La ripresa inizia sulla falsa riga della prima. Ora l'Hellas prova ad alzare il baricentro ma non riesce ad andare alla conclusione. Al 57' Rossi scende sulla sinistra e la mette rasoterra per Kalinic che da due passi non sbaglia. Astori al 62' chiude all'ultimo su Sala in posizione defilata. Senza strafare, gli ospiti restano in pieno possesso del match. Zaccagni al 77' cerca di fare tutto da solo, ma viene chiuso da Borja Valero: il Bentegodi applaude gli sforzi del giovane gialloblu.

HELLAS VERONA - FIORENTINA 0-2

MARCATORI: Marquez (HV) aut. al 25', Kalinic (F) al 57'

HELLAS VERONA (4-3-3): 95 Gollini; 3 Pisano, 4 Marquez, 18 Moras, 69 Souprayen; 26 Sala (dal 69' 20 Zaccagni); 27 Matuzalem (dal 83' 97 Checchin), 19 Greco; 7 Jankovic, 21 Juanito Gomez, 23 Ionita (dal 64' 16 Siligardi). 

A disposizione: 5 Helander, 74 Guglielmelli, 38 Speri, 22 Bianchetti, 37 Coppola, 1 Rafael, 39 Riccardi, 41 Claudio Winck, 40 Badan. Allenatore: Andrea Mandorlini. 

FIORENTINA (3-4-2-1): 12 Tatarusanu; 32 Roncaglia, 2 Rodríguez, 13 Astori (dal 80' 4 Tomovic); 16 Blaszczykowski (dal 52' 10 Bernardeschi), 20 Borja Valero, 8 Vecino, 23 Pasqual; 72 Ilicic, 22 Rossi (dal 60' 5 Badelj); 9 Kalinic. 

A disposizione: 24 Lezzerini, 11 Rebic, 30 Babacar, 21 Verdú, 33 Sepe, 14 Fernández, 18 Suárez. Allenatore: Paulo Sousa. 

ARBITRO: Paolo Valeri di Roma

AMMONITI: Pisano, Greco, Borja Valero, Matuzalem, Rossi, Gomez, Souprayen

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona - Fiorentina 0-2 | Cala la notte sul Bentegodi: gialloblu ancora sconfitti

VeronaSera è in caricamento