rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Elezioni

Castelletti presenta la sua lista: "Siamo i garanti dei vecchi valori"

Il candidato sindaco del Pdl oggi in piazza Pozza con i suoi per la presentazione ufficiale

"Presentiamo la lista civica in un luogo simbolo, in un quartiere simbolo della città: nei giardini di piazza Pozza. Qui vicino la basilica di San Zeno, simbolo di cultura e religiosità, valori immateriali molto alti. L'attenzione della civica va verso il cittadino prima di tutto, con una cura particolare per quelle persone che vivono situazioni di disagio. Questa è una lista completamente a servizio della città, che ha intenzione di risolverne i problemi e rilanciarne le ambizioni". Così il candidato sindaco per il Pdl, Luigi Castelletti, ha presentato la lista civica collegata al suo nome nella corsa alla poltrona di primo cittadino. 

Nei giardini di piazza Pozza, l'ex presidente di Veronafiere ha introdotto i 36 esponenti del gruppo che lo sosterranno. Tra loro avvocati, imprenditori e architetti. "Chi compone questa lista - ha spiegato Castelletti - viene da un panorama alternativo rispetto alla politica. Sono professionisti che si mettono totalmente a disposizione della cittadinanza con un solo obiettivo: fare di più per Verona e soprattutto fare meglio di ciò che è stato fatto finora dall'amministrazione Tosi". 

Infine una battuta sui sondaggi di gradimento sui tre principali candidati sindaco, Tosi, Bertucco e Castelletti, con quest'ultimo che, per ora, sarebbe relegato al gradino più basso del podio. "Non ho certamente guardato i sondaggi - ha spiegato Castelletti - anche perchè se l'avessi fatto, avrei seguito un altro tipo di ragionamento. Invece la mia è stata una scelta fatta con il cuore, con il coraggio, con spirito di servizio. I sondaggi non mi interessano affatto. Tra l'altro, quelli veri li vedremo solamente in corso della campagna elettorale, quando i giochi si faranno davvero seri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelletti presenta la sua lista: "Siamo i garanti dei vecchi valori"

VeronaSera è in caricamento