Notizie San Zeno / Piazza San Zeno

Si conclude il 485° Bacanal del Gnoco, tra coriandoli, stelle filanti e una montagna di farina

Prima di dare vita al tradizionale corteo per le vie cittadine, le maschere veronesi sono state ricevute a Palazzo Barbieri dal primo cittadino: ""Un particolare ringraziamento al Comitato del carnevale veronese e al suo presidente"

Il Sindaco Flavio Tosi ha ricevuto questa mattina a Palazzo Barbieri le maschere del Carnevale veronese. Il corteo, pronto per la sfilata pomeridiana lungo le vie del centro, era capitanato dal Papà del Gnoco e dal presidente del comitato del Bacanal del Gnoco Luigi D’Agostino. “Un particolare ringraziamento al Comitato del carnevale veronese e al suo presidente – ha detto il Sindaco – che, nonostante le poche risorse, ogni anno riescono a realizzare e proporre alla città una giornata di festa per tutti i veronesi, in particolare per le famiglie e i bambini, occasione importante per gioire anche in momenti non proprio facili come quello che stiamo vivendo”.

Niente schiuma, solo tanti coriandoli, stelle filanti e farina. Il Bacanal 2015 è terminato e verrà forse ricordato per l'incredibile quantità di farina utilizzata per i soliti, giocosi scherzi tra ragazzi, quest'anno decisamente scatenati. La sfilata è stata fortunatamente baciata da un meteo favorevole, che in qualche occasione ha anche regalato degli sprazzi di sole. Sono stati in tutto 26 i carri allegorici, accompagnati da maschere provenienti da tutta la provincia e non solo, che hanno attraversato le vie del centro in mezzo alla folla. 
 Tempestivi e preparati gli operatori di Amia, che in breve tempo sono riusciti a ripulire il percorso dal passaggio dei carri e del suo seguito. 

La fotogallery verrà aggiornata domani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si conclude il 485° Bacanal del Gnoco, tra coriandoli, stelle filanti e una montagna di farina

VeronaSera è in caricamento