Meteo Centro storico / Piazza Brà

Meteo. La pioggia cala ma non se andrà del tutto e la Regione resta in allerta

Dopo una settimana di continue precipitazioni, il maltempo sembra disposto a concedere un po' di tregua al territorio veronese, minacciando però di tornare a farsi sentire nel weekend. Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile però mantiene alta l'attenzione

Cala d'intensità il maltempo ma non abbandona del tutto la provincia scaligera.

Le persistenti piogge che si sono abbattute in questi giorni sul territorio veronese, sono destinate a proseguire almeno in parte. Se la giornata di lunedì infatti sembra destinata ad essere ancora oggetto delle precipitazioni meteorologiche, dal pomeriggio di martedì la situazione dovrebbe migliorare, con il sole che verrà ostacolato da alcune nubi sparse. Nella mattinata di mercoledì invece tornerà a farsi vedere la nebbia, prima di lasciare il campo ad un meteo variabile che proseguirà per tutto il giorno seguente. 

Da venerdì, e per tutto il resto del fine settimana, la pioggia dovrebbe tornare ad abbattersi sulla zona, con qualche schiarita nella giornata di domenica. Le temperature dovrebbero rimanere tutto sommato stabili, con qualche calo a metà settimana. 

In Regione però non abbassano il livello di guardia sulla situazione idrogeologica del territori, come attesta la nota diffusa: 

"In relazione alla situazione meteorologica attesa sul territorio regionale, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha emesso un bollettino nel quale si dichiara lo Stato di Preallarme per rischio idrogeologico su tutto il territorio regionale sino alle ore 14 di lunedì 11 febbraio.

Lo Stato di Allarme per rischio idraulico è invece decretato per le aree Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige; e Basso Brenta Bacchiglione (limitatamente ai Comuni rivieraschi del sistema Fratta-Gorzone).

Lo Stato di Preallarme per rischio idraulico per le aree Basso Piave Sile e Bacino Scolante in Laguna, e Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco Basso Adige limitatamente all’asta del fiume Po.

Lo Stato di Attenzione è decretato su tutte le altre aree del Veneto. Il presidio del Centro Funzionale della Protezione Civile rimane attivo 24 ore su 24, come oramai da giorni. Ogni eventuale emegenza può essere segnalata componendo il numero verde 800 990 009".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo. La pioggia cala ma non se andrà del tutto e la Regione resta in allerta

VeronaSera è in caricamento