Giovedì, 21 Ottobre 2021
Comune

L'amministrazione comunale in visita al Pet Therapy di Corte Molon

L'area verrà utilizzata nell'ambito del progetto "Icarus" per la ricerca di una nuova forma di supporto per la riabilitazione degli adolescenti con problematiche psicologiche

Il sindaco Flavio Tosi si è recato questa mattina in sopralluogo al nuovo centro Pet Therapy di Corte Molon, gestito dalle associazioni Garibaldini-Volontari a cavallo e Horse Valley. Erano presenti il vicesindaco Vito Giacino, gli assessori ai Rapporti con le associazioni Stefano Casali e ai Servizi sociali Anna Leso, la segretaria dell’associazione Garibaldini Flora Spiazzi, il direttore generale del’Istituto Zooprofilattico sperimentale delle Venezie Igino Andrighetto, lo psicoterapeuta referente del progetto di riabilitazione equestre “Icarus” e responsabile del servizio di riabilitazione della clinica Santa Giuliana Amedeo Bezzetto e il presidente della seconda Circoscrizione Filippo Grigolini.

“Quest’area verde di 200 mila metri quadri, data in concessione gratuita alle associazioni di volontariato – ha detto Tosi - grazie alla collaborazione con l’ospedale Santa Giuliana sarà utilizzata per lo sviluppo di “Icarus”, progetto nazionale riconosciuto dal Ministero della Sanità per la ricerca di una nuova forma di supporto per la riabilitazione degli adolescenti con problematiche psicologiche. Questa importante collaborazione è l’ennesima dimostrazione di quanto sia importante che le istituzioni facciano rete tra di loro al fine di implementare servizi e progetti socio-assistenziali”.

“Come abbiamo sempre sostenuto – ha spiegato Giacino – i parchi cittadini possono tornare a vivere ospitando le associazioni che operano sul territorio per il bene della collettività. A questo proposito a breve valuteremo la possibilità di adottare una variante al Pat, che permetta alle attività che si volessero insediare nei parchi urbani di poterlo fare, ovviamente di volta in volta con il benestare della Giunta”.

“Un particolare ringraziamento – ha detto Casali - va alle associazioni che opereranno su quest’area, volontari che non solo hanno attrezzato il parco con il necessario per la Pet Therapy ma che con la manutenzione del verde consentiranno al Comune di risparmiare in un quinquennio circa un milione di euro”.

“A ridosso di quest’area, sempre all’interno di Corte Molon, si trova uno spazio dedicato alle famiglie – ha affermato Leso – servizio che ben potrà integrarsi con questo nuovo centro, che permetterà a numerosi bambini di approcciarsi all’equitazione e al mondo ippico. Ringrazio tutti i soggetti che hanno promosso e realizzato questo intervento ma soprattutto i volontari e l’equipe medica che porterà avanti il progetto di ricerca”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'amministrazione comunale in visita al Pet Therapy di Corte Molon

VeronaSera è in caricamento