Il Bacanl ha scelto "el Fornar" come nuovo sire

Marco Menegazzi, 39 anni, sar il 482esimo Pap del Gnoco, raccoglie lo scettro di Alverio Merlo

Finalmente il nuovo sire del carnevale veronese ha un volto. Si chiama  Marco Menegazzi, 39enne, di professione panettiere, come suggerito dal suo curioso soprannome "el Fornar". È stato eletto Papà del Gnoco raccogliendo 1317 voti su 2167 nella sfida con Alverio Merlo, 65 anni, "el Poeta". La tradizione lascia il passo al nuovo corso nel 482esimo Bacanal del Gnoco.

El Fornar raccoglie "il piron" scettro del re del carnevale veronese, dal 78enne Gianfranco Olivato, il papà del Gnoco uscente. Quasi 2200 veronesi non si sono lasciati intimidire dalla giornata gelida e ventosa ed hanno invaso per tutta la mattinata San Zeno, cuore del bacanal, per il tradizionale appuntamento con l'elezione del papà del Gnoco. È stata una sfilata anche di autorità, molti esponenti politici e rappresentanti delle istituzioni, non hanno rinunciato a presentarsi alle urne per dare anche il loro voto.

Il sindaco Tosi è arrivato alla fine, non ha votato, è rimasto imparziale, ma ha mangiato l'immancabile piatto di gnocchi. La cerimonia ufficiale di investitura si terrà giovedì sera, 2 febbraio, in Gran Guardia, alla presenza di tutte le maschere della città e della provincia. Poi l'appuntamento-clou la sfilata dei carri il venerdì gnocolar, 17 febbraio.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento