rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Gossip

Il Pd lancia un appello a Miozzi per l'Arpav veronese

La democratica Clara Scapin: "Per la Regione esistono provincie di serie A e di serie B"

La Regione decide di tagliare 18 uffici territoriali di Arpav,tra cui distretto di Bovolone. Il consigliere provinciale del Pd Clara Scapin non ci sta. 

“Saremo la provincia più penalizzata –si legge in una nota diramata dall'esponente del Pd-.In un momento di grandi richieste di controllo ambientale da parte di amministrazioni comunali, della stessa Provincia, dei cittadini, delle Ulss e della Procura della Repubblica, si depotenzia un servizio già ridotto all’osso: i nove ispettori territoriali verranno concentrati in città e da lì ogni giorno dovranno spostarsi da un capo all'altro della provincia scaligera per controllare 40 discariche, 100 impianti di recupero rifiuti in procedura semplificata, 250 cave, 250 impianti di rifiuti in ordinario, 7.000 emissioni di camini, scarichi di aziende, scarichi di depuratori pubblici e acque del lago, degli acquedotti, centraline dell’aria, inquinamento acustico, Cà del Bue e via dicendo”. 

L’esponente del Pd conclude con un appello: “La Provincia di Verona può accettare questa penalizzazione? Puo’ accettare che l’intero territorio della Pianura risulti completamente sguarnito? I tagli vanno fatti là dove ci sono gli sprechi e non in modo indiscriminato mettendo a rischio un servizio che garantisce la salute dei cittadini, la salvaguardia del territorio e la legalità. Il Partito Democratico chiede al Presidente Miozzi un intervento forte in Regione per sostenere l’Arpav veronese, la sua attività e i suoi lavoratori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pd lancia un appello a Miozzi per l'Arpav veronese

VeronaSera è in caricamento