Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Aziende

Coldiretti Donne Impresa riconferma alla guida Franca Castellani

Titolare di un'azienda ortofrutticola a Verona, è al suo secondo mandato alla guida dell'associazione veronese, carica che riveste insieme a quella di delegata del Coordinamento regionale

E’ stata confermata ieri Franca Castellani alla guida del Coordinamento provinciale di Coldiretti Donne Impresa. Franca Castellani, titolare di un’azienda ortofrutticola a Verona è al suo secondo mandato alla guida dell’associazione veronese, carica che riveste insieme a quella di delegata del Coordinamento regionale di Donne Impresa. All’assemblea erano presenti anche il presidente provinciale Coldiretti, Franco Valente e il direttore Pietro Piccioni

IL COMMENTO - “Sono contenta di questo secondo mandato – ha detto la presidente Castellani – per portare avanti le attività in corso. Abbiamo lavorato anche per avvicinare le imprenditrici ai ruoli istituzionale e, infatti, quest’anno ci sono tre presidenti donna nelle sezioni comunali e in totale sono 70 le rappresentanti femminile che con diversi ruoli sono all’interno di comitati della federazione”. “La presenza femminile in Coldiretti è significativa – ha aggiunto - tanto che circa un terzo delle aziende agricole oggi vede nella figura femminile una guida strategica. Le attività maggiormente seguite sono agriturismi e aziende multifunzionali con valorizzazione e vendita diretta di prodotti”. “Le persone – ha sottolineato la presidente -  hanno capito che il lavoro dei campi è di grande importanza, perché non produce solo beni alimentari, ma tutela il paesaggio, la biodiversità, difende l’ambiente e sostiene l’economia del territorio, dunque, merita considerazione. Questa consapevolezza si chiama reciprocità e lega sempre più produttori e consumatori, perché sono la faccia della stessa medaglia”. 

L'ASSOCIAZIONE - Donne Impresa di Coldiretti Verona conta circa 4000 iscritte per le quali predispone annualmente corsi di formazione mirati a rendere sempre più moderne e competitive le imprese agricole. Inoltre, da anni l’associazione segue i progetti nelle scuole elementari e quest’anno il tema è l’orto di Campagna Amica seguito da 14 scuole primarie di primo grado della provincia veronese. Tra le finalità di Donne Impresa vi è, infatti, la promozione dello sviluppo dell’imprenditoria femminile in agricoltura e mondo rurale, l’elaborazione in materie di politiche sociali e la realizzazione di attività culturali e di comunicazione verso i consumatori. “La presenza delle giovani è molto importante e stimolante – conclude Franca Castellani – ed è per questo che le vicepresidenti Chiara Recchia e Laura Cavaggioni entrambe imprenditrici di 33 anni, impegnate ed esperte nelle loro aziende agricole vitivinicole”. Chiara Recchia, che lavora nell’azienda familiare Recchia Vini di Negrar, rappresenta la quarta generazione poiché l’azienda è stata fondata nel 1906. I 70 ettari di vigne in Valpolicella e i 30 ettari sul Lago di Garda producono circa mezzo milione di bottiglie di vino all’anno. Laura Cavaggioni rappresenta nell’azienda di famiglia, Tenuta Grimani, la terza generazione di vignaioli. L’azienda a conduzione familiare dai primi decenni del secolo scorso si trova di Roncà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coldiretti Donne Impresa riconferma alla guida Franca Castellani

VeronaSera è in caricamento