Prorogata la scadenza per la richiesta del "Bonus Famiglia"

Il contributo, compreso tra un minimo di 600 euro ed un massimo di 1.200 euro, verrà concesso sulla base delle graduatorie definitive stilate dalla Regione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeronaSera

È stata prorogata al 31 agosto la scadenza per accedere al programma di interventi economici straordinari, varato dalla Regione Veneto a favore delle famiglie numerose e di quelle con parti trigemellari. Le domande vanno spedite solo a mezzo raccomandata entro e non oltre l’ultimo giorno del mese di agosto (farà fede la data del timbro postale) a: Comune di Verona - Coordinamento Famiglia, Minori, Accoglienza - vicolo San Domenico 13/b, 37122 Verona. Per accedere al “Bonus Famiglia” è necessario che il richiedente sia cittadino italiano o di uno stato dell’Unione Europea, rifugiato politico o cittadino extracomunitario in regola con le norme che disciplinano il soggiorno in Italia, residente nella regione Veneto e con indicatore della situazione economica equivalente (ISEE), riferito ai redditi dell’anno 2011, non superiore ai 25 mila euro. Il contributo, compreso tra un minimo di 600 euro ed un massimo di 1.200 euro, verrà concesso sulla base delle graduatorie definitive stilate dalla Regione, fino ad esaurimento dei fondi disponibili. La modulistica per la presentazione delle domande si può reperire: negli uffici del Coordinamento Famiglia, Minori, Accoglienza in vicolo San Domenico, 13/b (orario di apertura al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 - tel. 0458078343); sul sito internet www.comune.verona.it; nei Centri Sociali Territoriali.

I più letti
Torna su
VeronaSera è in caricamento