Negozi in festa per l'unit serrande chiuse il 17 marzo

"E' un giorno festivo, quindi dovrebbe essere considerata come apertura straordinaria"

Negozi in festa per l'unit serrande chiuse il 17 marzo
Fratelli d’Italia, Confcommercio s’è desta. L’associazione presieduta da Paolo Arena ha deciso di non alzare le saracinesche delle attività commerciali giovedì 17 marzo, in occasione della ricorrenza dei 150 anni dell’unità d’Italia.

Il 17 marzo andrebbe trattato come qualsiasi giorno festivo, per cui le attività commerciali dovrebbero restare chiuse a meno che non venga modificato il calendario comunale delle domeniche in cui sono permesse le aperture festive in deroga oppure se l’attività opera in un territorio cui è riconosciuta la possibilità di tenere sempre aperto, come nel caso del Centro storico di Verona e dei Comuni a economia turistica”. La richiesta, emersa nell’ambito dell’assemblea dei presidenti di categoria e di territorio che si è tenuta ieri nella sede di Confcommercio, è contenuta in una lettera inviata ai primi cittadini dei 98 Comuni scaligeri.

Per quanto riguarda il commercio su aree pubbliche, i commercianti hanno sottolineato che l’articolo 8 della legge regionale numero 10 del 6 aprile 2001 stabilisce che i mercati settimanali che cadono in una giornata festiva, come nel caso del 17 marzo, debbano tassativamente essere anticipati o posticipati, visto che non c’è più il tempo per riformulare il calendario e prevederne uno svolgimento in deroga. Confcommercio ha quindi invitato i sindaci a tornare sui propri passi e a non concedere deroghe “per non creare situazioni di diseguaglianze tra imprenditori di Comuni limitrofi con l’utilizzo di sistemi di deroghe non codificate e quindi non permesse dalla legge”.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento