A Ospedaletto si studia la medicina del dolore

Si stima siano oltre 180 mila i malati con dolore nel veronese, oltre 980 mila in Veneto

A Ospedaletto si studia la medicina del dolore
Ospedaletto di Pescantina è stata scelta per ospitare il corso di formazione, che si terrà giovedì 21 ottobre 2010 a Villa Quaranta, e che coinvolgerà molti specialisti della Regione, che si occupano di trattamento del dolore: scelta che mette in luce la particolare attenzione e competenza che la Regione Veneto e alcune delle sue strutture sanitarie hanno maturato sulla terapia del dolore.

Sono 36, su tutto il territorio nazionale da nord a sud, gli incontri formativi MAP (acronimo di MAnaging Pain, Orientarsi nella Terapia del Dolore), per i medici impegnati nella cura del dolore, organizzati nell’ambito di CHANGE PAIN un ampio e importante programma internazionale di educazione e sensibilizzazione co-promosso da EFIC, la federazione europea della associazioni scientifiche che si occupano di cura del dolore, e dall’azienda farmaceutica Grünenthal.

Per i veronesi sarà di conforto sapere che il corso MAP è il risultato di un lavoro di coordinamento e di coinvolgimento multidisciplinare che ha portato specialisti del territorio a confrontare le proprie esperienze, per fare delle strutture veronesi un riferimento sempre più importante nella terapia del dolore, in una Regione con oltre 980 mila persone che soffrono di malattie che causano dolore. Il corso sarà condotto da un team di esperti operanti all’Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento