Gran Guardia: un convegno per trovare una risposta alla crisi

"La sfida del cambiamento: superare la crisi senza sacrificare nessuno" è il titolo dell'incontro che vedrà la partecipazione di Giorgio Vittadini, presidente Fondazione per la Sussidiarietà e Carlo Fratta Pasini, presidente del Banco Popolare

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeronaSera

Giovedì 31 gennaio alle ore 20.45, nell'auditorium della Gran Guardia a Verona, si svolgerà l'incontro, organizzato dalla Fondazione Giorgio Zanotto e il Centro di Cultura Europea Sant'Adaberto, intitolato: "La sfida del cambiamento: superare la crisi senza sacrificare nessuno".

Cosa vuol dire "welfare sussidiario" e quali sono i suoi fondamenti antropologici; il rapporto tra sussidiarietà e solidarietà e come applicare il welfare sussidiario nel contesto italiano. Individuare di quali riforme ha bisogno il nostro Paese per uscire da una crisi drammatica senza sacrificare i più deboli, guardando ad esperienze positive che hanno fornito risposte efficaci. Su queste questioni cruciali per il futuro del Paese e della società è incentrato il convegno promosso Dalla Fondazione Giorgio Zanotto e dal Centro di Cultura Europea Sant'Adalberto, in collaborazione con la Banca Popolare di Verona e il Comune, nella convinzione che trovare risposte credibili sia una necessità imprescindibile per la crescita umana e civile dell'Italia.

Il punto di partenza è la rinnovata fiducia nella capacità dell'uomo di rimettersi in cammino, il metodo è quello del confronto tra persone di orientamenti culturali e politici diversi, disposte ad imparare continuamente dalla realtà.

Ne discuteranno: Giorgio Vittadini, presidente Fondazione per la Sussidiarietà e Carlo Fratta Pasini, presidente del Banco Popolare. Modererà l'incontro Stefano Lorenzetto, giornalista e scrittore. All'incontro parteciperà il sindaco di Verona Flavio Tosi. L'ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti.

I più letti
Torna su
VeronaSera è in caricamento