Le ricette della tradizione contadina veronese: polenta e aringa o scopeton

Praticamente il piatto della festa per le famiglie povere che servivano l'aringa con parsimonia. Altra curiosità, aringa e scopeton non sono lo stesso pesce, come credono in molti

Polenta e aringa, o scopeton. Era uno dei piatti più prelibati delle famiglie povere veronesi. Talmente buono che le aringhe non venivano neanche servite, ma le si strofinava sulla polenta per dargli il sapore e per conservarle ancora. E nella memoria rimane tuttora una sorta di filastrocca che più o meno suona così: "Polentina amabile, scopeton teribile, me parea imposibile de poderte magnar".

Si tratta dunque di un piatto estremamente popolare, fatto con ingradienti semplici ma dal gusto molto deciso. In particolare quello dell'aringa, smorzato dolcemente da quello della polenta.

Altra curiosità di questo piatto è proprio lo scopeton, che molti scambiano per aringa, ma in realtà sono due pesci diversi. Lo scopeton è più piccolo e tondeggiante, mentre l'aringa (in dialetto renga) è più lunga è affusolata. Ma sia la renga che lo scopeton vanno bene per questa ricetta tipica.

INGREDIENTI (per 4 persone):

  • 8 fette di polenta
  • 4 aringe (o scopeton) affumicate
  • 1 cucchiaio di aceto
  • 1 bicchiere di olio (possibilmente extravergine di oliva)
  • pepe a grani
  • prezzemolo q.b.

PREPARAZIONE:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ricavare i filetti dalle aringhe dopo averle squamate e aperte a metà. Lavare i filetti e tenerli per cinque minuti in acqua bollente e aceto, dopo di che scolarli e asciugarli. Mentre si raffreddano, bisogna versare l'olio in un vassoio e poi adagiare sopra i filetti di aringa con prezzemolo e grani di pepe. Il tutto va tenuto in frigorifero ben coperto per un giorno. I filetti vanno serviti in un piatto almeno due ore dopo averli tolti dal frigo insieme alle fette di polenta calde e possibilmente abbrustolite sulla brace

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento