Maltempo e danni nel Veronese: «Governo dichiari lo stato di emergenza»

È quanto dichiarato dalla parlamentare Alessia Rotta: «La stagione estiva sul lago è alle porte e ci sono pontili divelti, danni ingenti sul lungolago, spiagge distrutte. Il conto alla rovescia è iniziato e l'esecutivo non può tergiversare»

Uno degli interventi compiuti dai vigili del fuoco nel fine settimana

«La perturbazione che si è abbattuta sulla regione Veneto e che ha causato danni ingenti, soprattutto, nel veronese sul lago di Garda, richiede scelte rapide. Negli ultimi mesi, la Regione è stata martoriata da varie ondate di maltempo. Il governo Conte dichiari immediatamente lo stato di emergenza e metta in campo interventi tempestivi e concreti che significa, in primo luogo, stanziamento di risorse».

Lo ha dichiarato la parlamentare veronese Alessia Rotta, vicepresidente vicaria dei deputati del Partito Democratico

«Servono fondi da usare immediatamente per l'emergenza – sottolinea la deputata Dem - ed è necessario consentire ai Comuni di poter avviare i lavori di somma urgenza per mettere in sicurezza il territorio. La stagione estiva sul lago è alle porte e - spiega - ci sono pontili divelti, danni ingenti sul lungolago, spiagge distrutte. Il conto alla rovescia è iniziato e l'esecutivo non può tergiversare.
Si stanzino immediatamente le risorse necessarie e si stabiliscano le deroghe ai bandi per i lavori pubblici. – conclude Rotta - Il Veneto non può aspettare».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito da un treno a Balconi di Pescantina: caos e disagi in stazione

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 ottobre 2019

  • Col furgone tampona mezzo pesante in A22, muore giovane veronese

  • Veronese violentata dopo una serata al Mascara, arrestato il branco

  • Volotea, due nuove rotte dal Catullo e l'offerta biglietti sfiora il milione

  • Quaterna fortunata messa a segno in provincia: vinti oltre 50 mila euro

Torna su
VeronaSera è in caricamento