Un veronese mattatore della Coppa Italia per fioristi

Federico Savoia ha portato a casa tre riconoscimenti. Primo assoluto il romagnolo Alberto Castelli

Un veronese mattatore della Coppa Italia per fioristi

Il Veneto si è aggiudicato due delle sei sezioni e il premio speciale della Coppa Italia Federfiori, il prestigioso campionato nazionale riservato ai fioristi di tutta Italia, che quest’anno si è svolto a Jesolo. Con le sue composizioni floreali, Federico Savoia, veronese, con il prezioso contributo della sua assistente, Giuliana De Marchi, si è aggiudicato i premi relativi ai temi: “cappello per signora”, “Viva Verdi” e la sezione speciale per il colore. Il vincitore assoluto di questa 10° edizione del concorso è stato invece un fiorista dell’Emilia Romagna, Alberto Castelli; il 2° assoluto Emiliano Amadei, della Lombardia, e il 3° Irene Pareti della Liguria.

Classe 1980, il fiorista di Santo Stefano di Zimella si era aggiudicato l’edizione 2010 della Coppa Veneto Federfiori, valida per l’accesso al concorso nazionale in questione. Suggestiva è apparsa sin dal primo istante la sua interpretazione del direttore d’orchestra, Giuseppe Verdi per l’appunto, con l’ampio movimento delle braccia e l’imponenza della figura, opera accompagnata dalle note musicali del Nabucco. La giuria, composta da insegnanti della Scuola Federfiori, gli ha assegnato il premio per la sezione “Viva Verdi”; raffinato ed elegante il suo “cappello per signora”, che gli è valso il primo posto nell’omonima sezione. In questi due giorni Jesolo ha registrato la presenza di 150 fioristi, più di 20 dei quali sono Maestri della Scuola Nazionale Federfiori di Arte Floreale; 2mila rose, 3mila orchidee, piante grasse e altre essenze, per un totale di 15mila fiori. Che, messi in fila, coprono una distanza di 10 chilometri.

Duemila sono stati i visitatori, che hanno premiato l’organizzazione (definita impeccabile) seguendo con interesse le diverse fasi della gara. La manifestazione è stata organizzata per iniziativa di Federfiori-Confcommercio in stretta collaborazione con Confcommercio San Donà di Piave, il Comune di Jesolo e Confcommercio Unione Venezia. Ai visitatori gli organizzatori hanno dato in omaggio 3mila fiori, mentre ieri, sul palco della finale, lungo 30 metri, si sono disputati i match dell’ultima giornata.


Grande soddisfazione è stata espressa da Renato Trinco, vicepresidente nazionale di Federfiori e responsabile organizzativo della competizione, e da Claudio Marigo, presidente provinciale di Federfiori Venezia: “Quest’anno – spiegano - abbiamo avuto la fortuna di avere nella nostra regione un grande evento legato alla categoria, e l’onore di poterla organizzare, venendo a contatto con i più grandi artisti del fiore reciso del Paese”. In Italia la Federfiori-Confcommercio associa 13mila fioristi; in Veneto ne rappresenta 750. Il vincitore della Coppa Italia avrà accesso alla Coppa Europa che si svolgerà in settembre nella Repubblica Ceca, mentre il Veneto sarà candidato a ospitare l’edizione successiva del prestigioso trofeo europeo.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento