Villafranca, inaugurato il nuovo centro di radiologia

La nuova struttura convenzionata con lAzienda Ospedaliera Universitaria Integrata

Villafranca, inaugurato il nuovo centro di radiologia

Taglio del nastro per il Centro di Radiologia e Diagnostica dell’Istituto Iperbarico di Villafranca di Verona. Il centro ad altissima tecnologia di via Francia 35 è stato inaugurato dal sindaco di Villafranca Mario Faccioli, dal referente sanitario Giacomo Gortenuti, dal dirigente regionale all’Edilizia Ospedaliera Antonio Canini e dall’amministratore delegato dell’Istituto Paolo Bonamini. Si tratta di una struttura modernissima, 1000 metri quadri sorti al fianco dell’Istituto Iperbarico attivo dal 1994 e convenzionato con il Sistema Sanitario Nazionale per il servizio di ossigenoterapia.

Un centro all’avanguardia nel campo della radiologia e della diagnostica per immagini che nasce come iniziativa privata al servizio del pubblico, con l'obiettivo di offrire prestazioni di alta qualità, in tempi brevi ai cittadini di Villafranca e delle province di Verona e Mantova. La nuova struttura è, inoltre, convenzionata con l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata che metterà a disposizione il proprio personale per la refertazione degli esami diagnostici di radiologia.

Sono a disposizione del polo diagnostico apparecchiature di ultima generazione. Arricchiscono l’offerta sanitaria del nuovo centro anche l’ambulatorio ortopedico e quello dermatologico in cui i pazienti sono accolti da medici specialisti di eccellenza. “Grazie alla collaborazione di medici specialisti di eccellenza, - ha spiegato l’amministratore delegato dell’Istituto Iperbarico, Bonamini - alla disponibilità di tecnologie di ultima generazione e alla particolare, costante attenzione che riserviamo al paziente e alle sue necessità, il centro è in grado di offrire agli utenti un’assistenza diversificata di elevato standard professionale e tecnico, coniugata ad umanizzazione e comfort. L’integrazione dei percorsi, le diverse aree di accoglienza poste su uno stesso piano, sono un valore aggiunto per gli utenti che saranno accolti in uno spazio gradevole, altamente funzionale e integrato”.


“L’organizzazione dello spazio e la tecnologia di cui è dotata la nuova struttura rispondono ai più aggiornati standard di qualità – ha affermato Gortenuti – e una caratteristica che ci contraddistingue è la capacità di gestire il momento della prenotazione e della diagnosi dei pazienti entro i 5 giorni”. L’elevato standard qualitativo si unisce alle richieste dei cittadini; “E’ un bene sapere che i miei concittadini possano avvalersi di una struttura all’avanguardia – ha illustrato Faccioli – un importante centro costruito in 2 anni che testimonia l’alta capacità e voglia di fare del territorio”. Ampio apprezzamento all’iniziativa anche da parte della Regione. “Un gioiellino, sostanzialmente ci avete battuto, – ha spiegato Canini – la sfida è unire competenze del pubblico e del privato a favore del cittadino”.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento