rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Gossip

Chiaretto e Bardolino si svelano alla gente

Domenica prossima a Lazise un banco d'assaggio dei due celebri vini

Sarà lo storico edificio della Dogana Veneta affacciato sul porticciolo di Lazise che domenica prossima, 7 marzo, ospiterà l'assaggio in anteprima dell'annata 2009 del Bardolino e del Chiaretto. La giornata è stata presentata oggi al Palazzo Scaligero dall’assessore provinciale al Turismo Ruggero Pozzani. Presenti anche Renzo Franceschini, sindaco di Lazise, Giorgio Tommasi, presidente del Consorzio tutela Vino Bardolino e Angelo Peretti, responsabile comunicazione e promozione del Consorzio Tutela Vino Bardolino.

Si potranno degustare, dalle 10 alle 18, più di cento vini, divisi pressoché equamente tra il rosso Bardolino e il Chiaretto rosato, i classici vini della riviera gardesana e del suo entroterra. Nonostante la crisi economica globale, nel 2009 i vini della doc del Bardolino hanno registrato lo scorso anno un nuovo record di vendite. I visitatori potranno assaggiare vini di più di sessanta produttori e saranno serviti dai somelier dell'Associazione Italiana Somelier.

Inoltre, alcune aziende daranno al pubblico la possibilità di una degustazione comparativa tra le annate del 2008 e del 2009. È previsto anche uno spazio food: saranno cioè disponibili assaggi di piatti e prodotti tipici del territorio veronese, primo fra tutti il formaggio Monte Veronese dop. L'iniziativa è organizzata dal Consorzio di tutela del Bardolino e si avvale del patrocinio del Comune di Lazise e della Provincia di Verona. L'ingresso è gratuito.

Esprimo la mia soddisfazione per un banco di assaggio – ha detto Ruggero Pozzani - che offre due prodotti dell'eccellenza veronese. Bardolino e Chiaretto sono vini importantissimi anche per il turismo e dimostrano soprattutto la capacità del nostro territorio di produrre risultati in controtendenza rispetto alle flessioni di altri settori. L'ingresso alla Dogana vecchia di Lazise è gratuito e siamo fiduciosi di ripetere i numeri di visite e vendite dello scorso anno”.

Renzo Franceschini, punta sulla valorizzazione del territorio: “Desidero ringraziare la Provincia per averci assicurato il suo sostegno in un'iniziativa che ci riempie di orgoglio: i due vini, infatti, come anche gli altri prodotti tipici dell'enogastronomia locale che i visitatori potranno degustare domenica, rappresentano una risorsa e fanno parte della nostra identità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiaretto e Bardolino si svelano alla gente

VeronaSera è in caricamento