rotate-mobile
VeronaSera

Opinioni

VeronaSera

Redazione VeronaSera

Lavori in corso nel Pdl, alla faccia del partito unico

Slitta a data da definirsi il congresso, e della nomina del capogruppo non si hanno notizie

Gruppo unico in consiglio comunale? Congresso? Fine della doppia, tripla, e quadrupla rappresentanza? Attendere prego. Il Pdl veronese evidentemente non è ancora pronto per tutto questo. Basti pensare che di capogruppo in consiglio si parla ormai da settimane, mesi. Ciro Maschio (ex An) o Salvatore Papadia (ex Forza Italia)?

I nomi che girano sono quelli, ma ancora non si è fatto nulla. Il congresso, per ordini superiori che arrivano dall’alto, sembra ormai slittare a data da definirsi (ovvero chissà quando, forse mai). E quindi ogni volta che il Pdl locale deve presentarsi da qualche parte, a livello più o meno ufficiale, manca poco che debba noleggiare un pullman per gli spostamenti.

Ciro Maschio, Massimo Giorgetti, Gian Conta, Salvatore Papadia: oggi, per fare un esempio, la formazione era questa. Due di qua e due di là, equilibrio perfetto. Insomma, il bilancino tra le correnti della fu Democrazia cristiana al confronto erano roba da educande. Ma come, non si era detto che il Pdl era ormai un partito vero e proprio, nato da un predellino ma poi cresciuto come si deve? Bah, forse manca ancora qualcosa.

Lavori in corso nel Pdl, alla faccia del partito unico

VeronaSera è in caricamento