Dietrofront sul taglio degli alberi di via Frà Giocondo. Benini: «Amt lo sa?»

Il consiglio comunale di Verona approva una mozione per chiedere ad Amt di modificare il tracciato e salvare gli alberi, ma l'azienda diffonde un volantino con cui ne annuncia il taglio

Protesta contro l'abbattimento degli alberi in via Frà Giocondo (Foto Facebook - Marta Caldana)

In una seduta fiume del consiglio comunale cominciata giovedì 4 luglio e terminata alle prime ore del giorno successivo, i consiglieri comunali hanno approvato all'unanimità una mozione per la variante al tracciato del filobus in via San Paolo. Il documento, a firma del capogruppo di Verona Domani Marco Zandomeneghi, impegna l'amministrazione a chiedere ad Amt uno studio di fattibilità che proponga una o più soluzioni alternative. Su questa mozione, è stato accolto l'emendamento del consigliere della Lista Tosi Alberto Bozza, per una piena condivisione delle fasi di cantiere con la circoscrizione, dandone comunicazione ai cittadini.
Sempre sul filobus, a firma del capogruppo della Lega Anna Grassi, la mozione che impegna l'amministrazione a chiedere ad Amt la realizzazione di un capolinea sul lato adiacente al marciapiede dello stadio. Questo per evitare costi inutili e l'abbattimento degli alberi dello spartitraffico, creando una rotatoria tra via Frà Giocondo e via Palladio. Il documento è stato approvato all’unanimità ed è stato accolto anche in questo caso un emendamento analogo al precedente, sempre presentato dal consigliere Bozza.

Risolti dunque i problemi sul tracciato del filobus per il porticato pedonale di via San Paolo e per gli alberi abbattuti in via Frà Giocondo? In realtà, no. O almeno non ancora. Il consiglio comunale ha solo impegnato l'amministrazione a chiedere delle modifiche ad Amt. Modifiche che Amt dovrà trovare e studiare se sono effettivamente vantaggiose.
Non si sa se questo basterà per fermare la protesta contro l'abbattimento degli alberi di via Frà Giocondo. Alberi che non sono salvi al 100%, visto che ieri Amt ha diffuso un volantino in cui ne annunciava il taglio e, a lavori conclusi, il ripristino con specie autoctone.

Nessuno deve aver informato Amt della retromarcia dell'amministrazione - polemizza il consigliere comunale del Partito Democratico Federico Benini - O la volontà dei consiglieri di maggioranza conta meno di quella del presidente di Amt Barini, oppure Comune e Amt non si parlano affatto. In ogni caso si tratta di una colossale presa in giro ai danni dei cittadini che hanno manifestato per scongiurare il taglio degli alberi. Questo teatrino condanna i cittadini a patire tutti i disagi conseguenti all'impreparazione e al dilettantismo con cui sono stati avviati i cantieri del filobus.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Autostima: cos'è e come ci si lavora

  • Sanità, nascono in Veneto i team di assistenza primaria: «Facilitare l'accesso alle cure»

  • Avis Regionale Veneto e Confservizi Veneto: siglata una importante collaborazione

  • Riso: proprietà e ricette salutari

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla SR450, tre ragazzi investiti da un'auto: due 20enni morti

  • Trattore si ribalta e non gli lascia scampo: morto un agricoltore

  • Cadavere trovato nel canale "Menaghetto": la donna è stata identificata

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 19 al 21 luglio 2019

  • Stroncata da una malattia durante una vacanza: 17enne muore in Grecia

  • Incidente in moto sull'A22 all'uscita per Affi: un morto e un ferito grave

Torna su
VeronaSera è in caricamento