Accoglienza, scritte contro il Prefetto e bottiglie incendiarie a Bovolone

A Bovolone nella notte tra mercoledì e giovedì sono comparse frasi insultanti sui muri indirizzate contro il Prefetto Salvatore Mulas

Il Prefetto di Verona Salvatore Mulas

Nella notte tra mercoledì e giovedì sono comparse diverse scritte insultanti e minacciose nei confronti del Prefetto Salvatore Mulas all'altezza del rondò tra Villafontana e Bovolone. Si tratta di un episodio tutt'altro che isolato, essendo al centro della vicenda la questione dell'accoglienza migranti, in nome della quale proprio nei giorni scorsi il Prefetto aveva incontrato i Sindaci della provincia per chiedere maggiore collaborazione.

Sempre nel Comune di Bovolone lo scorso dicembre era statto appiccato un incendio doloso dinanzi ad una struttura in via Creari che, nelle intenzioni dello stesso proprietario Lino Bason (ex Assessore), avrebbe potuto essere impiegata proprio per la sistemazione dei richiedenti asilo. Fu un fatto gravissimo, al quale seguirono anche le minacce indirizzate ai figli di Bason, il quale non mancò di denunciare l'accaduto, ma alla fine lo stabile, seppur con motivazioni legate ai costi giudicati non più convenienti, non venne mai effettivamente utilizzato per dare alloggio ai migranti.

E nella recente notte delle scritte contro il Prefetto Mulas, gli autori di questo deprecabile gesto non si sono affatto fermati alle offese, bensì hanno deciso di tornare a prendere di mira proprio la stessa struttura di proprietà di Lino Bason. Qui, infatti, l'indomani sono state rinvenute alcune bottiglie incendiarie che erano state scagliate dall'esterno fin dentro lo stabile. Si suppone che contenessero "nafta", di fatto costituendo delle "molotov artigianali". L'ennesimo chiaro segnale di come l'odio indiscriminato fomentato da gruppi che oltre a muoversi su Facebook operano anche con manifestazioni di piazza, nella provincia così come in città, talvolta sfocino in episodi di pura e semplice ingiustificabile violenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Caso Balotelli, la Curva Sud dell'Hellas Verona risponde con ironia

Torna su
VeronaSera è in caricamento